mercoledì 10 ottobre 2012

È così che ci fregano.

Quando sono uscito dalla sala dove avevo appena visto Prometheus, ero diviso tra il rientrare subito nel cinema per godere di nuovo dello straordinario impianto scenico dell'ultima fatica del vecchio Ridley, e lo sputare sulla sceneggiatura di Damon Lindelof (sì, quello che ha scritto il finale di merda di Lost), che sembrava averlo fatto apposta a fare da bersaglio (degli sputi, appunto) di chiunque fosse dotato di un briciolo di senso critico e alla quale dosi massicce di "sospensione dell'incredulità" non erano state sufficienti a mandare giù puttanate colossali come – cito a caso – un paio di geologi fattoni che, nonostante mappe computerizzate sofisticatissime, comunicazioni radio, sfere che tracciano l'ambiente riescono comunque a perdersi, un altro scienziato che resta terrorizzato dal corpo di un alieno morto da duemila anni ma s'innamora di una specie di cobra alieno vivo, vegeto e chiaramente pericoloso e una donna idiota che sa correre solo in linea retta.
Per tacere di tutta una serie di elementi indecisi tra il riconnettersi a Alien ed il prenderne inequivocabilmente le distanze, e una serie infinita di domande lasciate senza risposta nel peggior Lost-style immaginabile.

Alcuni, come Alex o Germano, hanno rimproverato noialtri scettici di eccedere in pignoleria critica (insomma, di essere dei rompicoglioni): sarà, ma a me la sensazione che qualcosa sia andato storto in qualche fase della realizzazione me la porto ancora dentro, e proprio mentre sto qui a rimuginarci sopra, ecco che leggo che già da lunedì scorso in Inghilterra è disponibile questa uber-versione del film in un uber-cofanetto contenente tutta la roba che vedete qui sopra. Cinque blu-ray contenenti l'intera saga di Alien, altri tre blu-ray di Prometheus con annesse sette ore di contenuti extra, fotografie di scena, una maglietta, cartoline, foto della prima comunione di Ridley Scott e altro ancora... insomma, uno di quei nerd-pack furbetti che poi quando controlliamo l'estratto della nostra carta di credito non ci crediamo che gli abbiamo dato tutti quei soldi per quella pacottiglia.

E io, che in tempi neanche troppo lontani (e privo del senso critico che probabilmente mi impedisce di godermi fino in fondo Prometheus) non avrei esitato a mettere mano al portafogli e a fare spazio sullo scaffale, oggi mi accontento di questa edizione in quattro dischi che – a sentire lo spot pubblicitario – "offrirà risposte a tutte le domande" e a quesiti come "Prometheus è ambientato sullo stesso pianeta di Alien?".

E mi chiedo, con un brivido: e se questa politica di "facciamo un film con un sacco di roba insoluta che però poi spieghiamo nel blu-ray limited edition con le scene inedite" prendesse piede?

Disco 1:
• Versione cinematografica
• Commento di Ridley Scott
• Commento degli sceneggiatori Jon Spaihts e Damon Lindelof
• I file di Peter Weyland
• Scene eliminate e sequenze alternative (tra le quali, un nuovo inizio e un nuovo finale)
• Prometheus - Weyland Corp Archive Second Screen App

Disco 2:
The Furious Gods: il Making di Prometheus
• I veicoli di Prometheus
• Archivi della Weyland Corporation 
• Pre-Visualizzazioni
• Screen Tests

Disco 3:
• Versione cinematografica 3D

Disco 4:
• DVD / Digital Copy

12 commenti:

Sauro ha detto...

Credo anch'io che sia stata tutta un'operazione pianificata ...
Spero proprio che non prenda piede.

Glauco Silvestri ha detto...

Da quanto ho letto in giro, Ridley vuole unire il mondo di Prometheus con quello di Blade Runner (ricordi la famosa frase: "ho visto cose che voi umani...). Ci sono gli androidi, ci sono gli alien, ci sono gli ingegneri... e si prospetta una guerra... chissà!

La firma cangiante ha detto...

Se prendesse piede non ci sarebbe neanche da meravigliarsi più di tanto :(

Fumettista Esplosivo ha detto...

Fanno bene! I soldi prima di tutto!

Alex McNab Girola ha detto...

Ehm, io Prometheus non l'ho nemmeno visto ^^'
Mi riservo di esprimere un giudizio più in là.

Lady Simmons ha detto...

Ovviamente è stata un'operazione studiata dall'inizio.

Ma se prendesse piede potrebbe essere un ponte multimediale tra cinema e casa.
Il cinema non spiega più tutto, ma devi comprare il seguito...

Un modo per spennarci ed anche un po' cattivo nei confronti dei cinema, che forse verrebbero penalizzati.

A quel punto uno aspetta un altro mese e invece di godere del grande schermo si gode la storia completa su BR a casa col mega schermo a cristalli di dilitio.

No?

Comunque cercate in google (non so se qui Luke mi permette di linkare) HONEST TRAILER. Sono appunto trailer onesti dei film appena usciti, vi faranno cadere dalla sedia.

C'è anche Prometheus.

Ah Luke.. Resident Evil. Non dico altro.

pa ha detto...

assolutamente disgustata da questo tipo di operazione.

Sam ha detto...

Nel caso di Prometheus schivo l'uber-cofanetto, mi tengo le domande, per le risposte vale l'immortale "no, grazie. Comunque no, grazie" e aspetto il film che mi farà cadere nella trappola... sempre che questa fregatura prenda piede.

Simone ha detto...

2 domande:

1) Perché gli archeologi trovano le prove dell'esistenza degli alieni, e tutti assumono che gli alieni hanno creato la razza umana? Cioè non c'è alcun nesso e la storia è bacata fin dalle premesse.

2) perché sto tizio che ha scritto uno schifo per lost e uno schifo per Prometheus continua a scrivere film da budget miliardari? Ma che doti avrebbe è perché continuano ad assumerlo proprio non capisco!!! :)

Bello il cofanetto però. Il finale alternativo e anche l'imcipit mi piacerebbe davvero vederli.

Simone

LUIGI BICCO ha detto...

Non credo sia un'operazione pianificata e non credo che in futuro ci si possa aspettare che una situazione del genere possa prendere piede. Forse la mia convinzione è dettata più dalla speranza. Ma conviene affossare il cinema (inteso come sale cinematografiche) per rincarare sui supporti? Boh.

Intanto, per quanto riguarda finali e sceneggiatura di Prometheus, questo articolo risulta MOLTO interessante.

CyberLuke ha detto...

@Glauco: ti dirò, a me l'idea di legare Blade Runner e Alien sembra molto meno tirata per i capelli di quanto non sembri. E mi sfizia pure.
Vediamo se la svilupperanno davvero.

@Lady: sì, conoscevo gli Honest Trailer: ma ammazzerebbero il cinema, mi sa. :D
E comunque, non sottovaluterei la potenza del meccanismo perverso della prosecuzione/estensione/spiegazione del film sul DVD o il blu-ray.

@Sam: per salvare Hollywood, secondo me farebbero questo e altro.

@Simone: non solo. Perché l'immagine di un essere che indica quattro stelle dovrebbe essere un invito? Anche quella è un'interpretazione un pelo fantasiosa, no?

@Luigi: parecchio interessante il tuo link... e spiegherebbe parecchie cose, anche se non tutte.

Matteo ha detto...

se prende piede è grazie a chi poi se lì compra...