martedì 27 novembre 2012

Microsoft, dovrai fare meglio di così.


Come saprete, posseggo un iPad (il secondo), e mi ci trovo piuttosto bene.
Come per parecchie altre cose, il segreto per restarne soddisfatti è non aspettarsi che faccia ciò per cui non è stato pensato: ad esempio, creare contenuti.
Esistono naturalmente applicazioni per creare disegni, grafici, ritoccare fotografie eccetera... ma sappiamo tutti benissimo che la vera vocazione dell'iPad è un'altra.
Se volete il mio parere, se volete creare (e modificare e condividere) testi, musica, immagini, filmati o qualsiasi altra cosa, compratevi un computer desktop, e, se avete la necessità della portabilità, un portatile.
L'iPad (o meglio, gli sviluppatori che hanno scritto migliaia e migliaia di app per questa piattaforma) offre tutta una serie di compromessi in merito: alcuni appena passabili, alcuni piuttosto buoni... ma sempre di compromessi si tratta.
Non credo alla campana di crede che i tablet sostuiranno i PC tradizionali, e non credeteci neanche voi.
Aspettatevi dal vostro tablet prestazioni da tablet, e vivrete felici.

Fatto questo cappello, sarebbe da ingenui asserire che l'iPad non è migliorabile.
E per migliorare, ci sono due strade: o aspettare che i suoi creatori ne presentino versioni più avanzate, o che la concorrenza, copiando, migliori l'originale.

Apple è arrivata alla sua quarta generazione di iPad, e oltre a renderlo più veloce e a dargli uno schermo migliore, l'ha lasciato esattamente com'era all'inizio.
E ci può stare, formula vincente non si cambia, dicono.
Dopo due anni e mezzo d'uso, del resto, cosa potrei chiedere in più al mio iPad? Vediamo.

• una maggiore flessibilità nel gestire i contenuti: eliminare una canzone, un filmato o un'immagine, per dirne una, senza dover passare per iTunes.
• vedi sopra: poter importare contenuti multimediali direttamente con e nell'iPad. Con fili o senza. Di nuovo, iTunes è l'equivalente del doganiere di Non ci resta che piangere: chi siete? cosa portate? sì, ma quanti siete? un fiorino! Un'idea banale? Un ingresso USB o un lettore di card. Sì, Apple, fulminami pure.
• una maggiore "digeribilità" di formati del dispositivo, in particolare di quelli video: la maggioranza della roba che gira in rete è .avi, che l'iPad non legge. Insomma, se mi scarico l'ultimo episodio di Fringe in ufficio, voglio poterlo mettere sull'iPad e guardarmelo in treno mentre torno a casa. E, già che ci siamo, la possibilità di fruire dei sottotitoli (se è possibile farlo già da ora, e qualcuno sa come fare, me lo dice? grazie).
• la possibilità di espandere la risicata dotazione di memoria standard (la butto lì: uno slot per una scheda esterna?).
Altre richieste minori: una batteria più performante, una fotocamera migliore, uno stabilizzatore decente, una scocca bella come l'attuale ma resistente ai graffi e agli urti, e (sto sognando, giusto?) un'assistenza che non ti trattasse come se non avessi speso settecento euro per la sua roba.

Nel frattempo che Apple esaudisca i miei desideri, c'è sempre, dicevo, la concorrenza.
E quando Microsoft, lo scorso giugno, annunciò il suo Surface, ebbi la sensazione che, per la prima volta, stesse arrivando qualcosa che potesse in qualche modo scalfire l'egemonia dell'iPad.
Scocca in lega di magnesio, display in HD a 1080p da 10,6 pollici, una cover magnetica (inclusa) che integra una tastiera e un supporto per tenere sollevato il tablet, fino a 128 GB di storage, porte USB, microSDXC e Mini DisplayPort, un processore che straccia quello di qualsiasi tablet in commercio (un Intel iCore 5 Ivy Bridge, lo stesso montato sui MacBook Pro) e che consente al Surface di offrire da subito un ampio e collaudato parco software, a cominciare da Office e Photoshop.
Insomma, in teoria il meglio dei due mondi: la semplicità d'uso di un tablet e la potenza di  un ultrabook, il tutto gestito da un'interfaccia (quella a piastrelle di Windows 8) elegante e minimale.
In teoria.
In pratica?
In pratica, le cose stanno più o meno COSÌ.
E, sul serio, sono stupefatto che un colosso come Microsoft, dopo ben due anni dall'uscita di iPad e con alle spalle risorse praticamente illimitate in termini di ricerca e sviluppo, non sia riuscita a fare meglio di questo aggeggio semiazzoppato, lento e poco supportato.

Perché, e sarà la millesima volta che lo ripeto da questo e altri pulpiti, io ci metto zero a dare i miei soldi a chi migliora la mia cosiddetta "esperienza utente" anche se non ha una mela serigrafata dietro... ma Microsoft, facciamo che ci riprovi, ok?

PS Questo qui sotto, invece, mi ha fatto troppo ridere.

15 commenti:

Glauco Silvestri ha detto...

Boh... l'articolo che citi fa copia e incolla solo dei commenti negativi e mostra il surface per qualcosa che non è.
Ti consiglio di cercare informazioni meno "di parte". Partendo magari da un confronto onesto e fatto in tempo reale come questo:
http://www.youtube.com/watch?v=6HXviSa9Dyc&feature=g-hist

Dove salta fuori che il Surface è ottimo per il lavoro, mentre l'ipad ha una maggiore valenza per l'intrattenimento, e infine il Nexus si piazza a metà strada tra i due estremi.

Nota a margine. Di prodotti che fanno ciò che tu cerchi nell'ipad (ma non trovi) già esistono. Per convincere Apple a fare certe scelte, forse bisognerebbe penalizzarla nell'acquisto dei suoi prodotti, in modo che sia il mercato a guidare le feature. Io non comprerei mai un oggetto che non fa ciò che desidero per poi lamentarmi che non lo fa e incrociare le dita che Apple legga nei miei pensieri e corregga il suo percorso. Piuttosto acquisterei qualcosa di differente, anche se non Apple... proprio come ho fatto quando ho preso (prima) un cellulare Android, e (poi) uno con Windows Phone! E tutto ciò nonostante abbia in casa due Mac e un iPod Classic. :)

Leonardo ha detto...

Anch'io sono dubbioso, e dire che ci credevo parecchio nel Surface.
In generale (almeno il modello superiore) si può considerare un notebook mascherato da tablet, che però seppur avvantaggiato a livello hardware dovrà dimostrare di poter combattere a livello software con iPad, che ha sempre dalla sua l’immenso patrimonio dell’App Store.

Intanto, non so se hai letto dell'abbandono di Steven Sinofsky, il responsabile della divisione Windows, nonchè il padre del progetto Surface e del sistema operativo Windows 8... mmmmhh...

Lisa ha detto...

Apro una parentesi solo sul display dei due dispositivi.
Qualcuno dovrebbe spiegarmi: cosa ci faccio con un display con densità di 326 pixel quando l’occhio umano riesce a notare le differenze fino a 229 ppi?
I display dell'iPad (cioè con un valore di densità di pixel superiore a quelle percepiti dall’occhio umano) pur avendo una maggiore densità non risultano maggiormente definiti rispetto ad un display con leggere mancanze... quindi che me ne faccio del Retina Display? Sono ben altre le caratteristiche di un tablet di cui uno deve tenere conto, ma parlare bene dello schermo dell'iPad è una buona mossa di marketing. ;)
Infine, interessandomi di tecnologia a 360° infischiandomene dei marchi spero di farti un piacere informandoti che la LG sta lavorando alla produzione in massa di un display da 5 pollici full hd, con densità di pixel pari a ben 440 ppi, quindi ben superiore al display retina, ma quantomai inutile, visto che non sarà percepibile dall'occhio umano ma solo da apposite apparecchiature....
LIsa

Iskandar ha detto...

@Glauco: ti faccio notare che Microsoft Surface e Windows8 RT sono stati una tragedia.

Di recensioni non "di parte" in giro ce ne sono parecchie, e sono quasi tutte concordi.

Pur essendo il primo dispositivo sviluppato da Microsoft anch'io come cyber sono stupito del gap a livello hardware e software con l'Ipad, in quanto a Redmond hanno avuto tutto il tempo (teoricamente) di realizzare un prodotto maturo e di non fare la mossa (commercialmente suicida) di immettere sul mercato qualcosa di meno che validissimo.

Ettone ha detto...

Quando scrivi queste rece sei un grande... riesci a trasmettere la tua passione per tutto ciò che è tecnologico ma allo stesso tempo a restare con i piedi per terra e a dire le cose come stanno.

CyberLuke ha detto...

@Glauco: e chi si lamenta? a me l'iPad va bene così, e immaginarne future versioni migliori è lecito.
Non solo Apple non legge nel mio pensiero, ma tradizionalmente neanche si fila le richieste fatte a chiare lettere e a gran voce dagli utenti. :D

Windows Phone lo uso con soddisfazione da mesi, ormai, anche se avrei almeno un paio di grossi appunti da fargli... che, unfortunately, NON vedrò corrette con la nuova software release, visto che la compatibilità col mio pur recente Lumia 800 è stata negata (e questa è una roba che manco la peggior Apple fa).

@Leonardo: non sapevo di Sinofsky. E la notizia non mi piace, in effetti.

@Lisa: la densità dei pixel dello schermo è senz'altro un'ottima mossa di marketing. Resta il fatto che il Retina è uno schermo fantastico, e in certi ambiti può fare la differenza.

@Iskander: te l'ho detto: sono parecchio perplesso.

LUIGI BICCO ha detto...

In realtà, più che sul Surface, sono parecchio curioso sul sistema operativo in sé. La versione desktop sembra giri bene, ma quella per tablet ha margini di miglioramento elevati. Insomma, se funzionasse come lo mostrano nei filmati della casa madre, sarebbe una gran bella cosa. Così non è, per ora e quindi nisba.

La questione è che la microsoft resta una casa di cura per anziani. Devono sfoltire un po' le file. Forse con l'allontanamento di Sinofsky ci stanno già provando, chissà.

Izzy ha detto...

Premetto che personalmente ritengo inutili i tablet, quindi apple o microsoft fa lo stesso per me. Ma comunque il tuo post mette in mostra il più grande errore di microsoft, quello di voler uscire con prodotti completamente diversi ma simili a vedersi, oltre che dallo stesso nome.
Generando confusione e quindi insoddisfazione.
Tu elenchi le caratteristiche del tablet x86 (i5, 128 giga di ram), mentre l'articolo che citi molto probabilmente parla delle versione arm. Non hanno solo hardware differente, ma anche il sistema operativo è diverso (come lo è osx nei confronti di ios). Nella versione x86, parlare di mancanza di app ha poco senso, visto che ci installi qualsiasi applicativo esistente per pc, e in linea di principio chi lo compra lo fa per questo, non per installarci della app (dopotutto è un 10 pollici). Anche il “pieno di bug” penso si riferisca alla versione arm, poiché quella x86 ha riscosso molte critiche sull'interfaccia, ma quasi solo commenti positivi per quanto riguarda l'os in sé (velocità e stabilità).
Poi non voglio fare il maligno, ma cosa ci si può aspettare da un sito che si chiama “ipaditalia”?
Comunque ripeto: spero che faccia la stessa fine di Vista, quindi più pupù si becca e meglio è.

Ferruccio Gianola ha detto...

Io sono del tutto d'accordo con le tue considerazioni:-)

Unknown ha detto...

Per quanto ne so con le nuove versioni del firmware è possibile cancellare le canzoni direttamente da ipad semplicemente facendo lo slide con il dito. Appare il tasto elimina.

Per quanto riguarda la lettura di altri formati basta che ti scarichi il lettore multimediale VLC e li vedi tutti (è gratuito) :)

Per il resto mi piace molto il tuo modo di scrivere gli articoli, anche se seguo il blog da relativamente poco tempo! ;)

CyberLuke ha detto...

@Luigi: io una chance la dò a tutti.
Senza contare, che è solo con la competizione che le cose migliorano.
Se è solo Apple che se la canta e se la suona, si resta fermi. E difatti, iOS è praticamente uguale alla sua prima release.

@Izzy: sì, il link porta ad iPadItalia, ma quelle recensioni sono di cinque diversi siti USA, tutti indipendenti.

@Anonimo: VLC per iPad legge i sottotitoli? come?

Yeeshaval ha detto...

Di ste robe capisco poco, ma mi stanno passando un I-Pad prima generazione di uno che lo cambia con l'ultimo-super-extra-retina-o quello che è.
E' il mio primo I-coso, e adesso di notte mi sa che verrò assimilata, mentre dormo, e domattina appiccicherò un adesivo apple al vetro della macchina.
Forse.

Stnd ha detto...

Se vuoi vedere filmati di tutti i tipi con sottotitoli e anche mkv usa CineXPlayer HD. Funziona alla grande.
Se vuoi aumentare la memoria o caricare files da chiavette usb o hd usb ti consiglio GoodReader (che gestisce files anche da rete wifi e da server vari) abbinato a Cloudftp chiamato adeso iUSBport http://www.hypershop.com/iUSBport-by-HyperDrive-formerly-CloudFTP-s/218.htm lo dovresti trovare anche su ebay per non pagare le tasse doganali.
Spero di esserti stato utile!

Stnd ha detto...

Se vuoi vedere filmati di tutti i tipi con sottotitoli e anche mkv usa CineXPlayer HD. Funziona alla grande.
Se vuoi aumentare la memoria o caricare files da chiavette usb o hd usb ti consiglio GoodReader (che gestisce files anche da rete wifi e da server vari) abbinato a Cloudftp chiamato adeso iUSBport http://www.hypershop.com/iUSBport-by-HyperDrive-formerly-CloudFTP-s/218.htm lo dovresti trovare anche su ebay per non pagare le tasse doganali.
Spero di esserti stato utile!

oadriano ha detto...

Da utente Win8 ti confermo che il nuovo sistema operativo viaggia, ed anche molto bene… oltre le mie più rosee aspettative. Il mio notebook sembra rinato, si avvia in 5 secondi da totalmente spento ed è subito utilizzabile (Acer Aspire 5378, core 2 duo, 2gb ram vista capable.. uscito nel 2009). Uso il pc principalmente per fare grafica e video-editing e se prima ero quasi convinto di comprare un macbook, ora vi dico tranquillamente che non mi servirebbe proprio a nulla. Gira tutto alla perfezione e non scherzo.
Gli ottusi che si ostinano a dire che Win8 è un pessimo prodotto significa che non l’hanno provato. Provalo e dimmi se ho detto cavolate. ;)