mercoledì 28 novembre 2012

Sono nella media…

…un mesetto fa o più, avevo recensito QUI tre serie tv lanciate di fresco dalla ABC, senza restare convinto (non userò neppure più il termine entusiasta) da nessuna delle tre... e giusto oggi leggo che due di queste, Last Resort e 666 Park Avenue, chiuderanno i battenti al tredicesimo episodio della prima stagione, con i due script in più che il network aveva aggiunto agli 11 previsti.
Il mondo dei serial TV è senza pietà e uno dei più meritocratici al mondo: se non funzioni, chiudi e te ne torni a casa con la coda tra le gambe, e senza neanche che ti lascino finire di dire quello che stavi per dire.

Cosa ha affondato Last Resort e 666 Park Avenue?
Naturalmente, le medie d’ascolto. L’ultimo episodio di 666 Park Avenue è sceso a 4 milioni di spettatori (pochissimi per mantenere in piedi un serial moderno che può arrivare a costare anche milioni di dollari a puntata) mentre Last Resort, dopo essersi mantenuto sul filo della sopravvivenza con 7,3 milioni di spettatori è precipitato a meno di sei milioni nell’ultima puntata.

Quindi, ora cosa succederà?
Che le due serie subiranno l'onta di essere trasmesse in una fascia oraria di seconda scelta, ma la buona notizia, almeno per chi continuava giudicarle guardabili, è che verranno comunque prodotti tutti gli episodi, fino a un vero e proprio finale di serie (cioè senza cliffhanger).

Insomma, una volta tanto i miei gusti si sono rivelati perfettamente nella media, almeno quella degli spettatori americani.

E, fosse per me, avrei calato la scure anche su quella porcata di Revolution.

12 commenti:

Lisa Costa ha detto...

Dopo un pilot interessante, 666 non è riuscito a mantenersi su quei livelli, arrivando perfino a cambiare i suoi finali di puntata con la classica canzone melensa che unisce i momenti al rallenti dei vari protagonisti. Per rispetto filologico guarderò il finale ma non mi dispero per la sua chiusura, anzi.

Beatrix Kiddo ha detto...

Dopo un plot ottimo, Last Resort è naufragato in un mare di noia. L'ho mollato dopo la terza puntata, avevi ragione tu!!!

Lory84 ha detto...

Mi spiace per 666, ero una fan sfregata di Terry O'Quinn e praticamente avevo iniziato a vederlo solo per lui.
Ma – onestamente – si vedeva che non sarebbe mai arrivato neanche a fare il solletico a roba come "American Horror Story".

Ariano Geta ha detto...

Però sta diventando una cosa esagerata.
Io non seguo molto la tv, ma vedo mia moglie che ormai va in tilt per capire se quel serial che gli piaceva su un certo canale, poi bocciato e degradato su un canale meno importante, lo trasmettano ancora magari su un terzo canale di scorta...

Maura ha detto...

Quoto Ariano.
Quanto alle chiusure anticipate, l'unica serie di cui mi ero vista qualche episodio era Park Avenue 666, moscetta e priva di qualsiasi suspence.
Non credo mi mancherà.

CyberLuke ha detto...

@Lisa: ma davvero? canzoncine finali? Cristo santo.
@Beatrix: a volte, detesto avere ragione.
@Lory: a chi lo dici. E dire che il ruolo ci stava. Ammazzato da uno script da tv dei ragazzi.
@Ariano: sì, probabilmente è esagerato. Ma vox populi, vox dei.

Matteo ha detto...

È anche vero che pochissime serie valgono qualcosa e quelle belle si contano sulle dita di una mano. Dexter su tutte, poi direi himym, 30rock e poco altro. Certo poi dipende pure dal genere preferito, ma a me tutte ste cose apocalittiche mi hanno sempre lasciato perplesso..avevo provato a vedere the river e un altro dei genere ma mi erano parsi noiosissimi.

La firma cangiante ha detto...

Vedi il vantaggio di essere sempre in ritardo su tutto come faccio io?

Neanche le inizio e festa finita!

Alex McNab Girola ha detto...

Oramai lanciano milioni e milioni di serial ogni anno, di cui tre o quattro al massimo hanno vita lunga.
Le prima puntate di Last Resort mi sono piaciute, poi è diventato molto noioso.
E' chiaro che tutti cercano di replicare il meccanismo di Lost, ma nessuno si è ancora avvicinato a una virgola di quel fascino (pur con tutti i difetti che Lost stesso ha accumulato stagione dopo stagione).

LUIGI BICCO ha detto...

Ho letto da qualche parte che per stare su, una serie di questo tipo deve fare tra i sei e i sette milioni di spettatori. Perché sono serie che investono parecchi soldoni. A quelle che investono meno, non viene chiesto di raggiungere quelle cifre. Un rapporto che mi sembra lampante e semplicissimo. Eppure a me sfugge il meccanismo. Altrimenti sarei costretto a chiedermi quando cominceranno a prendere seriamente in considerazione di lavorare su un'idea PRIMA di mettere tanti soldi a ufo.

Eppure la classifica delle 20 serie più viste tra ottobre e novembre di quest'anno, qualcosa dovrebbe suggerire. Classifica che mi fa rabbrividire, sia chiaro. A parte per i Simpson e il Cleveland Show :)

CyberLuke ha detto...

Cioè, Revolution sta piazzato così bene?
Non riesco a crederci.

Yeeshaval ha detto...

Della classifica linkata da Luigi, mi vedo giusto Once Upon A Time.
Gli altri manco li conosco.
Ma Games Of Trones non è manco piazzato?