mercoledì 5 dicembre 2012

Idee per un nuovo business.


Non ho tempo.
Non ho la tecnica.
E, soprattutto, non ho voglia.

Però ho un euro che mi balla in tasca.

Perché non esistono più i lustrascarpe?
Gli darei un euro al giorno, lo giuro qui pubblicamente, se ogni mattina, magari mentre controllo l'email sull'iPad, mi lucidasse le scarpe.
Me ne frego del parabrezza e mi irritano quelli che vogliono pulirmelo ad ogni dannato semaforo, per non parlare dei "parcheggiatori" (il parcheggiatore, a rigor di logica, dovrebbe essere uno che monta a bordo della mia macchina e si sbatte per trovarmi un parcheggio mentre io vado a fare quello che devo fare, non uno che fa ampi gesti con le braccia e dice "venga, venga, dottò").

Ma un lustrascarpe, cavolo, ci farei l'abbonamento.
E mi sa anche qualcun altro di voi.
O sembra una roba troppo servile?

17 commenti:

Larsen ha detto...

in italia per riuscire a portare a casa la pagnotta dovrebbero:
- pagare la tassa di occupazione suolo pubblico
- aprire una ditta
- emissione scontrino
- pagare il pizzo al parcheggiatore/lavavetri/questuante gia' saldamente in possesso della zona
- usare guanti monouso
- usare prodotti autorizzati dal ministero
- ecc.ecc.ecc.

morale della favola? meno di 10€ a prestazione diventa impossibile, ergo totalmente fuori mercato.

ricordati sempre che siamo in italia, e le cose semplici, magari addirittura utili, vengono contrastate in ogni modo...

tetsu1 ha detto...

L'altro giorno, qui a Trieste, in occasione dei mercatini, ho visto proprio un tipo che si era messo a lucidare le scarpe.
Appena l'ho visto ho pensato che, in fondo in fondo, è un lavoro che potrebbe dare le sue soddisfazioni ;)

CyberLuke ha detto...

@Larsen: magari hai ragione anche tu. E mi hai fatto tornare in mente QUESTO amarissimo libro.

Ferruccio Gianola ha detto...

Sai che non c'ho mai pensato

Glauco Silvestri ha detto...

Indosso pressoché, e quasi sempre le tennis! ^^

Quanto agli anfibi, mi piace il rito di lucidarli, e per strada sarebbe pure complicato! ^^

LUIGI BICCO ha detto...

Perché glielo daresti solo tu, l'euro al giorno. Quasi più nessuno indossa scarpe da lucidare.

Sarò malato io, ma quando si parla di lustra scarpe, mi viene sempre in mente QUESTA scena di Quei Bravi Ragazzi :D

Larsen ha detto...

@luca: ma infatti uno come jobs in italia avrebbe fatto il lavapiatti al massimo... e con lui anche gates.

pensa nell'italia dell'olivetti (unica azienda informatica di un certo peso), due personaggi come loro presentarsi per ottenere finanziamenti diretti... "ma come, ma non siete manco laureati, ma cosa pensate di fare? non fatemi perdere tempo".

e con loro due (a torto o a ragione probabilmente quelli che hanno cambiato di piu' la vita dell'umanita' attuale) anche tantissimi altri, con "solo" un'idea, e l'impegno... qui non sarebbero nessuno... se non peggio.

Uapa ha detto...

Guarda, se non mi costasse più di benzina che di salario, verrei io! Capirai, con k'ariaccia che tira qui da noi... Alla faccia del merito...

Lory84 ha detto...

Servile, no, perché? Sarebbero soldi guadagnati onestamente, e neanche tanto faticosamente, credo sia x via dell'immagine di uno che sta inginocchiato ai piedi di un altro a renderla così, ma non è diverso da, tipo, stirare una camicia... cmq se qui non mi rinnovano il contratto, mi propongo anch'io XD

Maura ha detto...

Anch'io odio lucidarmi le scarpe... una volta, qui a Bologna, ne avevo visto uno, in zona stazione, ma saranno anni... e cmq ammetto che mi farebbe un po' strano

Ariano Geta ha detto...

Non lo dire alla Fornero perché quella è capace di creare corsi di formazione per lustrascarpe e invitare i giovani troppo choosy a guadagnarsi da vivere così...

Alex McNab Girola ha detto...

A New York è un lavoro più vivo che mai, nonché dignitosissimo. A Grand Central ci sono decine di lustrascarpe.

CyberLuke ha detto...

Certo che è dignitoso.
Perché non dovrebbe esserlo?
Tu fai una cosa per me, io dò una moneta a te.
È così semplice, così trasparente.

Qui in Italia cambiamo addirittura i nomi ai lavori per paura di urtare la suscettibilità di chi dovrebbe svolgerli.

La firma cangiante ha detto...

Ah, perché le scarpe si lucidano pure? :)

Io non lucido neanche la macchina. Però un paio di volte l'anno la faccio lavare. Poi piove e la neve mi sfonda il cofano.

sommobuta ha detto...

Qua a Napoli c'è ancora. Del tutto legalizzato. E' anche famosissimo, quasi "folkloristico". :D
http://youtu.be/NrZ8OLbvXuE

Dama Arwen ha detto...

Non è affatto servile!
Lucidare scarpe o stivali (come nel mio caso) è un lavoro lungo e non si ha mai temp e voglia di farlo.
Ne approfitterei anche io, se non quotidianamente settimanalmente.

Valeria Boffi ha detto...

Te lo faccio io. Peccato sia un po' lontana. :/