venerdì 7 dicembre 2012

[The Art Of] Ivan "ivodelo" De Lorenzo


Ivan, che è solo l'ennesima ottima persona che un forum ormai defunto come PSD Revolution.it mi ha dato l'occasione di conoscere, è uno di quelli che si sarebbe meritato di meglio.

Ad esempio, di non essere nato in una regione come la Sicilia – o dovrei dire in uno stato come l'Italia?– per motivi legati alla cultura dell'immagine, così poco sviluppata (se poi qui all'ascolto c'è qualcuno che possa smentire, non ne sarei che contento, quindi si accomodi pure).

Perché una delle cose che mi rattrista di più, in generale, della scena creativa italica tutta, è la sua incapacità di vedere.
Vedere le eccezioni, individuare le eccellenze, capire la rilevanza delle cose.
E premiarle.

Potrei darvi l'impressione di essere uno che si lamenta e critica, solo per esaltare la propria roba o quella di un amico… quindi, la smetto da ora con le chiacchiere e passo subito alle cose di Ivan, di cui vi propongo qui sotto qualche esempio (cliccate per ingrandire le micragnose anteprime).




Tecnicamente tutto il suo lavoro parte da una base a mano libera, che attraverso una tavoletta Wacom Bamboo e Illustrator finisce direttamente nel suo Mac… filtrando idee, concept, fotografie (queste fatte su specifiche ben precise dallo stesso Fabio Florio di cui ho parlato QUI e col quale Ivan collabora in maniera stabile), schizzi, suggestioni e qualsiasi altra cosa. Dall'inizio alla fine in totale autonomia e con un approccio autoriale degno, ripeto, di miglior fortuna.
Tutta la sua produzione è ottima?
No, non tutta.
Certe cose gli riescono meno bene di altre.
Ma ne ha fatte. E il talento, quello c'è.
Alla faccia di questo Paesucolo alla provincia estrema dell'Europa, che impedisce ai designer giovani di affermarsi e a quelli meno giovani di esprimersi.
QUI potete ILikkare Ivan, QUI trovate il suo Tumblr e QUI la sua pagina Behance.

15 commenti:

pa ha detto...

che meraviglia questo poetico e dissacrante Ivan!

BlackBox ha detto...

Bravo! :)
In questo momento vorrei dedicare anch'io più tempo all’illustrazione, anche perchè ho acquistato una buona tavoletta grafica e sto ristudiando Corel Painter...

Marcus ha detto...

Uno stile molto moderno e anche molto "europeo".
Bello anche il tratto "manuale", sintetizza ma esprime.

Mika79 ha detto...

Anch'io vivo in Sicilia.
Quì è davvero dura per chi fa questo lavoro, ma quando stavo fuori mi mancava tanto ed ho scelto di rientrare nella mia terra.
Sono passati 11 anni e posso dire di aver fatto la scelta giusta.

Lo stile di Ivan mi piace molto, bellissimi i primi due posterini con gli animali, complimenti davvero.

Fabiana ha detto...

Cyberluke, quanto ti quoto.... sono una 24enne laureata in grafica, seguo il tuo blog da sempre e la mattina x me è come il cappuccino :-)
Io vivo in Calabria e data la praticamente totale assenza di opportunità di lavoro nel mio settore ho pensato di crearmelo da sola. Insieme ad un’amica, con cui condivido la passione per il design, ci siamo specializzate in matrimoni, curando partecipazioni, inviti, allestimenti x la sala ma anche design delle bomboniere, cake design etc etc e le cose iniziano ad ingranare... ma è dura!!
Auguri ad Ivan, che lotta in un ambiente così difficile, ma da quello che vedo ha le armi giuste x combattere!!

Ciao Cyber, questo è il mio 1° commento!!! :-*

Anonimo ha detto...

Approfitto di questo post x farti una domanda... ho creato un mio progetto attraverso il quale creo libri personalizzati per bambini, ragazzi e adulti.
L’idea piace sempre molto, il progetto è già esistente e in funzione, studiato nel suo intero flusso, dalla creazione della storia alla stampa con rilegatura del libro, ma la mia attività si è sempre retta solo sui guadagni stessi del servizio, senza mai aiuti…e adesso, per farla conoscere davvero a 360° e farle sviluppare il vero potenziale, comprendo di aver bisogno di un aiuto… sicuramente avrei bisogno di pubblicità o di un editore che accetti di prendere il servizio sotto la sua ala protettrice… accetterei volentieri un tuo consiglio su come muovermi.
Grazie infinite, Donatella

PS naturalmente, molto belli i lavori di Ivano!

CyberLuke ha detto...

@Donatella: se ho capito bene il tuo progetto mi ha ricordato parecchio QUESTO: una startup di 2 ragazze che produce libri per bambini su multi piattaforma: iPhone e iPad.
Il mio suggerimento è di inserire quanto più possibile la tecnologia nel tuo progetto ed acquisire visibilità sul web, e contemporaneamente studiare il mercato. Chi sono i principali editori per libri per bambini? Cosa cercano gli editori? Che cosa puoi offrire tu?
Come scrivevo solo pochissimi giorni fa, oggi gli editori sono in profonda crisi e sono alla ricerca di qualsiasi nuova idea possa salvarli dal chiudere bottega.
Una volta fatto tutto questo, avvia i contatti con gli editori individuati... e se avrai visibilità e tecnologia, una chance in più potresti averla.

Ettone ha detto...

GRANDE IVOOOOO, quella del tacchino mi piace un sacco... ;)

Anonimo ha detto...

Grazie di cuore per la risposta… conosco Timbuktu, credo tu abbia ragione dovrò giocare su tecnologia e visibilità…mi applicherò e tornerò a farti sapere com’è andata! Grazie ancora di tutto! Donatella

Angel-A ha detto...

Uh!!! Quella col tacchino piace un mucchio pure a me... voglio un posterino!!!!! ^_____^

imago_21 ha detto...

Io sono una grafica... e anch'io come Ivan lavoro x conto mio, a sud di quella "mitica" linea sotto Roma.

Ho vantaggi e svantaggi: il vantaggio degli orari "liberi", ad esempio, per me è molto importante: quando lavoravo in uno studio aperto al pubblico, avevo orario fisso e ci stavo 8 - 10 ore. Ora che lavoro a casa le ore sono diventate 12-15, e la qualità del lavoro è migliorata. Se non sono in vena, ho malditesta o voglio farmi una passeggiata, sono libera di farlo, come sono libera poi di recuperare lavorando fino alle tre di mattina. Quindi, più produttiva, più entusiastà, più creativa.

Lo svantaggio principale è che se c'è un periodo di calo nel lavoro (e chi sta a queste "latitudini" sa bene che capita..) cominci ad entrare in allarme e la preoccupazione sale.
A fine mese nessuno ti da lo stipendio, e se non sei più in casa dove sono i tuoi a pagare le bollette e farti un piatto di pasta, ti assicuro che non stai serena in quei momenti. Se poi paghi anche il mutuo di casa auguri.. ;-)

Spesso ho sentito dirmi: vai a Roma o Milano, che la musica è diversa.
Ma è davvero così?!!

LUIGI BICCO ha detto...

Annosa questione.
Il punto sta nel fatto che non basta essere bravi. Devi essere veloce e "multitasking". Devi piegarti alle leggi del mercato e, al limite, cercare di reinterpretarle attraverso la tua visione.

Se non lo fai, rimani chiuso nel tuo piccolo mondo e nessuo ti fila di pezza. Mi sento di dire che è questo l'aspetto che in Italia è portato all'esasperazione.
L'altro è quello della soggettività. Chiunque si sente in grado di rimettere in discussione il tuo lavoro. Come [nome legato al mondo dell'editoria] che dopo aver visto il mio sito e quindi lo stile delle mie illustrazioni, prima si sperticò in complimenti e poi mi chiese delle illustrazioni fatte a matita.

Se ami troppo il mezzo con il quale ti esprimi, difficilmente vai avanti.

Potrebbe sembrare un discorso un po' pessimistico.

Lo è.

Comunque se ti dai davvero tanto da fare, in un modo o nell'altro vai avanti.

Sull'argomento consiglio spassionatamente gli articoli di Davide Calì su Frizzi Frizzi.
Alcuni come "Non è stato previsto un budget", sono davvero illuminanti.

uomo avvisato...

P.S.: E comunque un applauso a Ivan e alle sue cose. Per "Piggy Stardust" sto ancora ridendo.

Yeeshaval ha detto...

Mi garbano molto tutte le illustrazioni della serie "Animal Songs".

Val Krishmann ha detto...

A mio avviso Ivan è tecnicamente maturo e dotato di talento, accoppiata di qualità rare da trovare combinate in un'unica persona e, quando questo accade, sicuramente condizione foriera di successo.
Sono convinto che se ancora non è arrivato un pubblico riconoscimento in tal senso, non tarderà ancora molto.
E poi è un bravo picciotto!! :)
Imbocca all'upo!

ivodelo ha detto...

Grazie a tutti, sono davvero contento che apprezziate il mio lavoro, ma d'altronde il riconoscimento più grande mi è sempre arrivato dagli addetti ai lavori, e pare che qui ce ne siano parecchi.
Tutte le mie opere sono disponibili per la stampa, ci accordiamo via mail e via. quindi se vorrete contattarmi, il buon Luca (che ringrazio pubblicamente, oltre ad averlo fatto in via privata) ha messo anche i miei recapiti, attraverso la pagina Facebook. Fatevi avanti. Un abbraccio a tutti. Grazie