martedì 22 gennaio 2013

I 10 film più attesi del 2013 (seconda parte).

MAN OF STEEL
Uscita italiana: 11 aprile.
La storia: Superman, come Batman, è uno di quei miti moderni che dureranno ancora un bel pezzo, e quindi è perfettamente normale trovarseli periodicamente al cinema, aggiornati nella forma ma anche nella sostanza. Il film destinato a rilanciarne il franchise, dopo la zozzeria dimenticabile di Superman Returns, riceve una forte impronta di "realismo" grazie anche alla produzione di Christopher Nolan, che ha fatto i miliardi reinventando Batman (snaturandolo completamente rispetto il fumetto, è vero, ma riuscendo comunque a fare un buon lavoro), e la sceneggiatura è basta (in parte) sulla miniserie Superman: Birthright DC, scritta da Mark Waid e pubblicata tra il 2003 e il 2004. Vedremo di nuovo le origini di Superman: Clark Kent è un giornalista freelance ventenne che viaggia per il mondo alla scoperta di nuove storie da scrivere, e si trova in Africa orientale quando è obbligato a usare i suoi superpoteri per catturare un assassino in fuga. Decide allora di tornare a Smallville per imparare di più sulle sue origini aliene e per decidere se diventare Superman o restare il giornalista più sfigato dellla Terra. Insomma, roba che se lo chiedete a me, avete già capito.
Il regista: di Zack Snyder ho apprezzato (ma non amato) la sua trasposizione di Watchmen, ma ho schifato il suo Sucker Punch. Va detto che è un valido professionista, che si è sempre caricato compiti ingrati, riuscendo comunque a portarsi a casa film difficili e potenzialmente rischiosi, e non senza un certo stile. Sono certo che qui ha lavorato sotto l'ala (e l'influenza) di Nolan, ma potrebbe rivelarsi una collaborazione vincente.
Aspettative: Pur non essendo un grande fan dell'Uomo d'Acciaio, questa rilettura meno "solare" del solito ha acceso il mio hype, e sono abbastanza ansioso di vedere il risultato di tante mani messe su un personaggio già così tanto sfruttato.

GRAVITY
Uscita italiana: 4 ottobre.
La storia: Sandra Bullock è la Dottoressa Ryan Stone, un'ingegnere medico alla sua prima missione sullo shuttle assieme all'esperto astronauta Matt Kowalsky (George Clooney), al comando del suo ultimo volo prima di ritirarsi. Quella che sembra una missione di routine, però, sfocia nel disastro. Mentre sono fuori dalla navetta per una passeggiata spaziale, lo shuttle esplode, spedendoli nello spazio, senza possibilità di comunicare con la Terra e con la riserva d'ossigeno che diminuisce ad ogni boccata d'aria dei due astronauti. Disperati e in preda al panico, i due dovranno dare fondo ad ogni risorsa, tecnica e umana, per trovare una possibile via di fuga da una situazione che sembra disperata.
Il regista: Alfonso Cuaron ha firmato una mezza dozzina di pellicole, tra le quali un Harry Potter e l'interessante I Figli degli Uomini. Cuaron ha uno stile sontuoso, padroneggia alla stragrande i lunghi piani sequenza e un primo montaggio del suo film ha entusiasmato Guillermo del Toro.
Aspettative: È già un bel pezzo che aspetto che Gravity faccia la sua comparsa nelle sale cinematografiche, ma fra lungaggini di produzione e ripensamenti strategici della Warner Bros in vista della corsa per gli Oscar 2014, c'è ancora quasi un anno intero da aspettare. Spero ne valga la pena.

< PACIFIC RIM
Uscita italiana: 11 luglio.
La storia: sembra ricalcata para para da quella di un anime anni ottanta. Legioni di mostruose creature emerse dal mare (Kaiju) danno il via una guerra che richiede il pegno di milioni di vite e consuma la risorse della Terra a ritmi vertiginosi. Per combatterli vengono costruiti enormi robot (i Jaegers) comandati da piloti umani attraverso una rete neurale... senza tutto questo gran successo, in verità. Con il fiato freddo della sconfitta sul collo, agli abitanti della Terra non resta che affidarsi a due improbabili eroi: uno scapestrato ex pilota e un'inesperta allieva cui viene affidato un vecchio Jaeger. Saranno loro le ultime speranze del genere umano giunto ormai sull’orlo dell'estinzione.
Il regista: Guillermo del Toro, non so come, si è imbarcato in questo progetto che – parole sue – sarà una "lettera d'amore" al mondo dei mecha e dei robottoni giapponesi con cui è cresciuto chiunque di voi là fuori abbia più di trent'anni. Del Toro non mi preoccupa, dalla sua ha mestiere a vagonate… semmai è il nome di Travis Beacham (Scontro tra titani) alla sceneggiatura a farmi temere il peggio.
Aspettative: Se Del Toro riesce a cacciare fuori un film coi robottoni che mi scopre coinvolto e divertito, giuro che sarò disposto a considerarlo un regista artisticamente di punta. Se viceversa mi mostrerà un inutile sfoggio di CGI alla Transformers, ucciderà ogni mio bel ricordo residuo della mia infanzia. Che sia messo agli atti.


ELYSIUM
Uscita americana: 9 agosto.
La storia: Siamo alle solite: nell’anno 2159 i ricconi vivono in un ambiente incontaminato, su una stazione spaziale fighissima chiamata Elysium. I poveracci, invece, sono stipati su una Terra sovrappopolata e in rovina. Quando Max (Matt Damon) deciderà di raggiungere Elysium si imbarcherà in una missione disperata che in caso di successo non solo salverà la sua vita, ma potrebbe portare la parità in questi due mondi agli antipodi.
Il regista: 3 anni dopo il sorprendente District 9 (più di duecento milioni di dollari incassati e quattro nomination agli Oscar), Neill Blomkamp torna alla regia e lo fa di nuovo con la fantascienza. 
Blomkamp è uno tra i primi esponenti di una nuova generazione autoriale nata, cresciuta e maturata nella società dell'immagine digitale (e difatti i segni più evidenti sono i grossi debiti che District 9 ha nei confronti di videogiochi come Half Life e di serie televisiva come Cops).
Se gli viene bene la metà di quanto ha fatto con District 9, ha già portato a casa il risultato.
Aspettative: La storia, di per sé, non è nuovissima. Ma anche District 9 era una rilettura delle stranote discriminazioni razziali che abbiamo in casa da sempre, e ha funzionato davvero bene. Sono piuttosto fiducioso.

KICK-ASS 2
Uscita americana: 28 giugno.
La storia: Il folle coraggio di Kick-Ass ha ispirato una schiera di eroi amatoriali, guidati dal colonnello Stars (Jim Carrey), a cui lo stesso Kick-Ass decide di aggregarsi. Hit Girl, invece, è stata costretta a ritirarsi a vivere come Mindy la sua vita da adolescente, alle prese con il terrificante mondo del liceo e gang di ragazze cattive. Quando il redivivo Red Mist, per vendicare la morte del padre avvenuta per mano di Kick-Ass e Hit Girl, mette assieme una squadra di anti-eroi e prende di mira la squadra di eroi fatti in casa, solo la lama di Hit Girl potrà evitare il peggio.
Il regista: Matthew Vaughn, un paio d'anni fa, aveva confezionato un adattamento della cruda graphic novel di Millar prendendosi qualche libertà di troppo, arrangiando un happy end quasi inesistente nella versione fumettistica e montando un paio di deus ex machina al limite del ridicolo. Ma, tutto sommato, non aveva fatto un cattivo lavoro. Oggi che Vaughn è impegnato col sequel di X-Men: l'inizio, è stato chiamato Jeff Wadlow che ha al suo attivo l'insipido Never Back Down e il discreto thriller Cry Wolf. Non è una garanzia, ma è una speranza.
Aspettative: Solo passare un paio d'ore divertenti, magari senza massacrare troppo il fumetto solo per evitare il divieto ai minori negli USA.

12 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Pacific Rim mi stuzzica... in fondo quando ero bambino non mi perdevo una sola puntata dei vari Jeeg, Goldrake, Mazinga, Daitarn 3...

Fra ha detto...

Non ne conoscevo uno... come prima impressione (dalla lettura di quello che scrivi), guarderei volentieri Gravity, Pacific Rim (più per il tuo commento su quelli che hanno più di 30 anni e che guardavano i cartoni animati giapponesi di robot... e io li guardavo TUTTI :)) e Elysium...

Fotogriphone ha detto...

Man of Steel lo aspetto con ansia.
Mi piace molto lo stile registico di Snyder, personalmente penso che non abbia sbagliato un colpo, sa essere fracassone ma riempe le immagini, e non solo, di particolari precisi che riesci a memorizzare…spero che anche a questo giro mantenga le aspettative e che ci offra almeno un buon Superman…
Comunque mi fa piacere che, contrariamente a quello che pensavo, hanno lasciato il titolo così…ho sempre pensato che in Italia l’avrebbero chiamato Superman con “l’uomo d’acciaio” in sottotitolo. ;)

Anonimo ha detto...

Non sapevo del sequel di KIck Ass!!
Il 1° film fu un’autentica rivelazione! Speriamo che il 2° sia un’autentica conferma!
E non vedo l’ora di vedere Jim Carrey in azione!! :-)

Ziska ha detto...

Elysium è uno dei progetti più interessanti del 2013!, e a quanto leggo, esce prima di quanto mi aspettassi... anch'io mi auguro che il bravo N.Blomkamp possa bissare il successo dell’ottimo District, e magari farsi notare per il posto ancora vacante e prestigiosissimo di regista per Star Wars 7 (anche se il mio sogno sarebbe vedere Nolan alla regia delle nuova Trilogia di SW…. sarebbe fantastico se riportasse tutte le atmosfere “cupe” di Batman nel mondo dei Jedi!!).
Ma il trailer ancora niente? Manco un teaser?

CyberLuke ha detto...

@Ariano: io mi sono fermato a Goldrake. E francamente, mai avrei pensato che trent'anni dopo avrebbero prodotto una roba simile.

@Fra: benvenuta nel club. :)

@Fotogriphone: zitto và, che noialtri siamo quelli che l'avevamo ribatezzato Nembo KId.

@Ziska: una specie di teaser esiste. È QUESTO.

Maura ha detto...

Cyber, ma come mai sul manifesto di "Gravity" c'è citata Angelina Jolie se i protagonisti sono Clooney e la Bullock?

CyberLuke ha detto...

Gravity era inizialmente stato messo in cantiere dalla Universal, che aveva pensato ad Angelina Jolie come protagonista. Poi i diritti del film sono passati alla Warner Bros, che ha opzionato Natalie Portman e Robert Downey Jr., che a loro volta hanno lasciato il posto a Sandra Bullock e George Clooney.
Quello che vedi è un vecchio manifesto, ma non ne ho trovati di più recenti.

Lisa Costa ha detto...

Dopo l'ottimo primo capitolo, spero che che Kick ass 2 sia all'altezza! La presenza di Jim fa già sperare bene..

Alex McNab Girola ha detto...

Pacific rim uber alles!
Deve essere una cosa sontuosa, spettacolare. Già mi brillano gli occhi *_*

A seguire Man of Steel e Kick Ass 2.

Io e te avremo molto da discutere, nei prossimi mesi.

LUIGI BICCO ha detto...

Neanch'io capisco perché del Toro si sia voluto dedicare ad un progetto del genere, lontano anni luce dalle sue cose. Qualcuno ha già detto che abbia spudoratamente copiato dal cartone Evangelion. Boh.

Io, come sai, aspetto con ansia Superman. E non poco.

Andrea ha detto...

...quanto mi fanno impazzire queste tue Top-List...io ne ho mille in testa...ma dovrei tornare sul Blog...Uffa!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...