giovedì 10 gennaio 2013

Le buone idee sono finite? (parte 2)

QUI trovate la prima parte di questo post, il cui scopo non è mettere alla berlina chi ha copiato chi... ma piuttosto soffermarsi sul fatto  che giungere alla medesima risposta creativa davanti la medesima richiesta è un'eventualità del tutto possibile.
E poi, come diceva Karl Krauss: un'idea originale non è di chi l'avuta prima, ma di chi l'ha fatta meglio.
Forse.

Campagna per la catena di cinema Utopolis, a firma dell'agenzia belga Duval Guillaume, datata 2006...

...e quella per l'Internet provider Volia. Il prodotto e il messaggio sono completamente diversi,  ma il visual è quasi identico. Campagna del 2012 di Scholz & Friends Kiev.


Dieci anni separano queste due campagne (2002 e 2012), rispettivamente per una piccola catena di fast-food e per un ristorante vegetariano (se cliccate sulla foto, dovreste distinguere  la stessa fettina di pomodoro in bocca le modelle). La prima è a firma dell'agenzia belga Duval Guillaume e la seconda della svizzera Ruf Lanz.


Campagna del 2010 di Young & Rubicam per uno stickwaterproof...

...e quella della brasiliana Grey 141 per i bendaggi waterproof Nexcare, del 2012.



Se siete mai entrati in una sala di registrazione, avrete notato che le pareti sono completamente rivestite di piccoli cunei di materiale spugnoso, e servono a ridurre il più possibile la riflessione dei suoni.
Nel 2009, Saatchi & Saatchi Romania pensò fosse una buona idea per pubblicizzare il walkman Sony W705...

…e la DDB di Hong Kong, giusto lo scorso anno, realizzò un visual concettualmente identico per le cuffie Westone. Tra l'altro, fu quest'ultima e non "l'originale" a vincere un Leone d'argento. Vai a capire.


Un esempio della stessa idea creativa (applicata in questo caso a una shopper di carta) avuta da Euro RSCG per il negozio di giocattoli francese Joupi e da TBWA Thailandia per le confezioni di Happy Meals per il Mc Donald's locale. Un anno di distanza. 


Se le donne potessero passare meno tempo ai fornelli, forse la storia sarebbe stata significativamente diversa. Forse non così diversa, ma l'idea di Mc Cann Erickson Romania per pubblicizzare le zuppe già pronte Maggi è piuttosto d'impatto...

…talmente che tre anni dopo, la DDB Argentina ha utilizzato un visual praticamente identico per pubblicizzare un rasoio.
Quale preferite?

11 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Quella di Krauss è una verità sacrosanta. Inoppugnabile. Che poi non sia sempre così, ci può stare. E, allo stato dei fatti, con questo post dimostri proprio quello che asserisce lui. A vedere queste campagne una accanto all'altra, senza sapere quale sia uscita prima e quale dopo, viene fuori solo quella fatta meglio.

laFra ha detto...

"un'idea originale non è di chi l'avuta prima, ma di chi l'ha fatta meglio."
Concordo, aggiungerei, visto che si parla di advertising, quella che meglio trasmette le specifiche del prodotto reclamizzato.
Per esempio (personale) sul visual del monte Rushmore con volto donne boccio quella dei rasoi, ed aprezzo quella delle zuppe pronte.

Ariano Geta ha detto...

Complimenti per la tua memoria e il tuo spirito di osservazione. In effetti è teoricamente possibile che si abbia la stessa idea a latitudini diverse, ma la tentazione di scopiazzare è sempre troppo allettante.
P.S.: sto superando la fase di demoralizzazione, grazie per il sostegno ;-)

Lady Simmons ha detto...

La più bella di tutte "REALITY SUCKS"...!

Poi no non sono d'accordo. Io amo l'originalità e chi scopiazza in modo così evidente non mi sta bene.
Un conto è ispirarsi al lavoro di un altro, un conto è proporre la stessa idea.

Ettone ha detto...

Concordo REALITY SUCKS mi piace un sacco e mi piace anche il fatto che abbiano richiamato il concept Titanic senza sfruttare le stesse atmosfere o le sembianze degli stessi attoroni, ma l'abbiano interpretata in modo casereccio così come farebbero i comuni mortali... Con l'aggiunta del gabbiano che è la ciliegina sulla torta...

BlackBox ha detto...

Se copiare è un arte, chi copia è un genio o un bravo creativo? Si può definire creatore di idee, in una circostanza in cui esce un progetto già uscito? E' difficile dirlo brevemente, ma Chi crea crea, chi rimpasta un'idea, adattandola ad una visione personale è sì un creativo, ma non ha inventato niente di nuovo.
Per dire (so bene che l'arte non ha nulla a che fare con l'Adv), prendete Fontana e Burri. Quelli sì che hanno fatto qualcosa di creativo. Se ne sono usciti con fusioni e sgarri su tela, mentre gli altri stavano ancora a dipingere madonne con l'olio e la tempera.

Angel-A ha detto...

In proposito non ho niente di davvero originale da dire ^_____^

G. ha detto...

@BlackBox: non so, la tua osservazione, secondo me, è un po' semplicistica. E' difficile che un'idea sia totalmente originale o totalmente copiata. Molte delle campagne che spesso evidenzia Cyber nel blog, per titolo hanno un luogo comune, o una frase fatta della lingua inglese.
L'originalità sta in quello che, normalmente viene evitato: la pedissequa illustrazione dell'headline.

Quindi, spesso, si definisce originale un'opera semplicemente perché non si conoscono gli antecedenti che hanno fornito l'ispirazione all'artista. Oppure perché vengono trascurati.

La creatività è quasi sempre ricombinazione di elementi esistenti. In questo senso l'originalità è ben rara. Anche in questo caso la creatività è semplice ricombinazione di elementi esistenti.

BlackBox ha detto...

x G:intendevo dire che ogni tanto ci vuole un cambio di direzione o si rischia di riproporre - seppur ricombinando - le stesse cose. E allora sì, che si potrebbe andare in contro ad un pensiero che porta alla fine delle idee. Il guerrilla ci fa vedere, che disegnando una spina elettrica su un pezzo di carta non attiri l'attenzione di nessuno (ai nostri giorni). Ma se disegni un cerchio simile ad una spina intorno a due paletti paralleli (quelli che spesso troviamo sui marciapiedi all'estero), allora sì che persuadi, perchè formi una spina elettrica gigantesca in mezzo ad un centro urbano.
Non voglio poi, togliere ogni forma di adv e lasciar vita soltanto allo street, ecc. Ma anche il fatto che tutto esiste e si rimpasta si sapeva. Se si deve rubare converrebbe trovare il modo per non farsi beccare. E tra i creativi è difficile (visti i siti e gli annual vari).

pa ha detto...

quella del pomodorino è disturbantissima!

Fra ha detto...

che bella la prima!! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...