giovedì 14 febbraio 2013

Credevate che stessi scherzando, eh?

So che quando ho annunciato che mi sarei messo a cercare di imparare a cucinare qualcosa di più sofisticato della scamorza con le alici (che, comunque, mi viene benissimo), pochi di voi mi hanno preso sul serio.
Nel frattempo, invece, io cautamente mi informavo.

E scoprivo che cucinare, oltre ad essere una vera e propria arte, richiede
a) un mucchio di tempo (che nel mio caso, ridurrebbe le attività culinarie al solo weekend)
b) un mucchio di attrezzi (alcuni dei quali anche costosi)
c) un mucchio di conoscenze di termini basici (andiamo, tutti voi, là che mi leggete, sapete cosa significa mantecare? o la differenza esatta tra rosolare e soffriggere?)

E mentre continuavo a guardare Masterchef e a immaginarmi nella mia mia cucina un Bastianich che fissava alternativamente me e i miei piatti con disgusto malcelato (Luca, tu sei una persona arrogante... la tua cucina fa schifo... i tuoi piatti sono merda), Arianna mi dava una grossa mano (e una grossa spinta alla mia carriera di chef) regalandomi questo libro.

E ora, non ho più limiti.
Le arti culinarie non hanno più segreti per me.
Corona di capretto arrosto. Tagliata di manzo con cipolle al Barolo. Cima alla genovese. Bavarese speziata con salsa zabaione.

Magari inizio con una minestra di lenticchie.

17 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Stai entrando in un mondo altro. Abbastanza convinto, devo dire. Ti faccio gli auguri e ti dedico, nel caso tu non l'avessi già visto, il BastardChef di Crozza:

https://www.youtube.com/watch?v=QiktR2vw-HI

:D

Dama Arwen ha detto...

Uddiuuuuuuuuuuuuuu!
In effetti stento a crederci… però voglio le foto del WIP, visto che non potrò assaggiare le tue pietanza una volta preparate :-)

Larsen ha detto...

luca, la "scusa" degli attrezzi lasciala alle casalingUe frustrate :D

buona parte della cucina italiana risale da un'epoca dove gli unici attrezzi da cucina erano il fuoco, le pentole e l'olio di gomito ;-)

certo, un supermegaiperfrullasmunuzzamontaaffettatore e' un'aiuto e una comodita' notevole, ma non influisce in maniera determinante alla riuscita di una ricetta :D

p.s.: scritto da uno che riesce a fare la panna montata e la maionese con la frusta a mano ;-)

Simone ha detto...

Il fatto che una bistecca alla griglia o un piatto di spaghetti aglio e olio e peperoncino siano comunque migliori di tutto rende la cucina un'arte alquanto sopravvalutata... secondo me. Anche se master chef me lo guardo pure io :)

Simone

Marco Bango Siena ha detto...

E cosa dire della differenza tra una vellutata e una crema?
Comunque fidati, io cucino da quando ero un ragazzino e alla fine si sposano 3/4 piatti forti da proporre. Una volta imparate alcune basi, il resto si fa a sentimento.

Elledy ha detto...

Io per ora riesco ad arrancarmi solo con tre ricette messe in croce:
- Salsiccie e pomodoro (Che pero' qui in Inghilterra non riesco a condirle come si deve, perche' sono gia' imbottite di aglio in partenza).
- Macinato e frittatona.
- Pasta. Un po' generico. sta per "cucinare la pasta" + "buttarci dentro un sugo pronto a caso".

Ariano Geta ha detto...

Hai deciso di cambiare mestiere?
;-P

Alex McNab Girola ha detto...

E se poi aprissi anche una rubrica più o meno fissa sul blog, ti assicuro che faresti il botto di visite.
Non importa se sei un principiante, anzi, attira proprio quello.

pa ha detto...

ecco, tutti così voi maschi. non è che vi accontentate di cose semplici, di una torta di mele o un bell'arrosto con patate, o non sapete fare nulla o, se partite in quarta, dovete diventare i maghi di ogni piatto più raffinato e pretenzioso. e poi diventate puntigliosi, criticoni, maniaci.
però ormai sappiamo come siete fatti e vi lasciamo fare.
dai, bravo così. che è una cosa molto positiva per la tua salute e per quella di arianna, e consola anche tutti noi sapere che ti sei stufato di mangiare schifezze. non ti ci vedo molto alle prese con le lenticchie, ma ti faccio i miei complimenti. non scherzo.

CyberLuke ha detto...

@Luigi: conoscevo (sempre grazie ad Arianna). :D
@Dama: eh, non si può mai dire. ;)
@Larsen: e pure te c'hai ragione. Però per credere che tu fai la maionese con la frusta a mano devo vederti coi miei occhi.
@Simone: difatti, partirò dalle cose basiche. Che una carbonara, per dire, non è semplice manco per niente.
@Marco: e tu la conosci la differenza tra una vellutata e una crema? ti prego, illuminami.
@Elledy: ok che sei in terra straniera, e neanche con una grossa tradizione culinaria, però, dai, a tre ricette arrivo persino io, che maschietto sono. ;)
@Ariano: quasi quasi. Il grafico, ormai, è una roba in declino. Gli chef, invece, stanno sempre in TV.
@Alex: ah, tu dici? :D
@Paola: a me le schifezze piacciono. E poi, come ho detto, partirò dal basso. Se tutto procede come dico io, tra dieci o quindici anni passerò ai piatti con difficoltà "media".

Larsen ha detto...

non e' un bello spettacolo :D in genere continuo a "frustare a vuoto" per ore dopo averla fatta... e la spalla ringrazia.

ma t'assicuro che la panna montata e' molto, molto, molto peggio!!

tra l'altro, riguardo la maionese, e' uno dei casi in cui il minipimer (o come si chiama) aiuta anche a fare un prodotto migliore: fatta a mano non avra' mai la consistenza soffice che non fatta con quell'aggeggio li...

La firma cangiante ha detto...

Quindi se nei prossimi giorni non vediamo nuovi post comparire da queste parti possiamo immaginare il perché :)

Lady Simmons ha detto...

Già guardo avanti e vedo una videorubrica nuova: CYBERLUKE's KITCHEN, dove tu col grembiule di Batman cucini manicaretti in video HD!
VOTO PER LA RUBRICA FISSA...!!

Mi prenoto per i dolci!!!!

Consiglio: non serve saper fare piatti da chef, serve saper cucinare piatti deliziosi da ciò che hai nel frigo anche senza ricetta! SI PUO FAREEEEE!!!

Dama Arwen ha detto...

Ahahaha!
Grande Lady Simmons!
Ah, Cyber, mi raccomando, impara a cucinare roba con le verzure, che quelle le mangiamo noi quando ci inviti x assaggiare gli esperimenti ihhihihhi :-P

Angel-A ha detto...

Io ho comparto un corso di cucina completo.... e mi vergogno ad ammettere che dopo l'entusiasmo iniziale l'ho lasciato a prendere un po' di polvere.... ma tu non fare come me ehh!!!!!! ^_____^

Gabriele Russo ha detto...

Ci sta un pò di indipendenza in cucina. Io sto imparando a cucinare i risotti!

Marco Bango Siena ha detto...

Vedo ora la tua richiesta :-D
La differenza è che nella vellutata ci va anche la patata, che grazie al suo amido, lega in maniera diversa. Ha una consistenza differente dalla crema di verdure.