sabato 4 maggio 2013

[Recensione] Attacco al potere - Olympus Has Fallen


Per recensire Attacco al Potere ricorrerò a una metafora che insulterà la vostra intelligenza ma che è anche la più efficace che mi è venuta in mente.

Attacco al Potere è un Crispy McBacon di McDonald's.

Non potete alimentarvi mangiando tutti i giorni al McDonald's. Questo lo ammettono persino loro.
Ma, una tantum, un bel panino saturo di salsa barbecue, sciroppo di fruttosio, olio di soia, solfato di ammonio, propinato di sodio e formaggio indissolubilmente fuso  su una fetta di bacon croccante – e ora siete voi a doverlo ammettere –  ci sta tutto.
Mentre addentate quel panino, tutte le vostre aspettative sono soddisfatte. Il sapore è esattamente quello. Da anni. Da sempre.
Quando avete consumato il vostro piccolo peccato alimentare, vi alzate, fate sparire le prove in un compiacente cassonetto verniciato in allegri colori, fate finta che tutto ciò non sia mai accaduto e tornate alla vostra giornata.
E, sapete? Ci sarà sempre un McDonald's, per quando ne avrete voglia.

Film come Attacco al Potere, simbolo di una precisa visione propagandistica degli Stati Uniti che periodicamente ci viene riproposta in salsa barbecue, pardon, action, usano gli stessi ingredienti da sempre, proprio come quel Crispy McBacon col quale siete cresciuti.
Ci sono i buoni, ci sono i cattivi (l'esemplificazione è portata all'estremo, in modo che nessuno possa farsi venire strane idee sulla bontà delle motivazioni del terrorista di turno), c'è l'eroe senza macchia, c'è la bella in attesa, c'è il militare/poliziotto un po' ottuso, c'è la caduta e il riscatto.
Gli archi narrativi seguono le loro placide, prevedibili parabole e tutti i pezzi cadono al loro posto come ci si aspetta che accada.
Il grado di violenza è appena un pelo superiore alla media del genere action, e sufficientemente realistico per tenere addormentata la sospensione dell'incredulità e passare allegramente sopra i buchi di sceneggiatura, esattamente come fate voi passando sopra i rischi di contrarre diabete, malattie cardiache e obesità quando – una tantum – vi concedete quell'hamburger.


In conclusione, Attacco al Potere è un onesto film action, senza una fotografia ricercata, privo di virtuosismi di montaggio o del più piccolo colpo di scena. Ma può vantare una discreta regia (di Antoine Fuqua, lo stesso del bel Training Day ma pure del brutto The Shooter), qualche sequenza spettacolare (ma anche un paio di scene così a stelle e strisce da essere imbarazzanti) e un cast di ottimo livello (quanto continua ad essere bella Angela Bassett?).

Se ne avete voglia, è in sala in questi giorni. Ma se ve lo scaricate, è uguale.
Il Crispy McBacon, no. Quello dovete comprarvelo.

8 commenti:

Cervello Bacato ha detto...

Ottimo paragone direi :) Io comunque non lo vederei mai un film del genere xD

Glauco Silvestri ha detto...

Come commentato via Twitter subito dopo averlo visto, la prima mezz'ora, l'attacco alla casa bianca, è davvero notevole e merita il prezzo del biglietto... poi si cade nei soliti cliché americani, solo che in questo caso il nostro eroe non è in canottiera e scalzo (ah, che bei ricordi Trappola di Cristallo).

Con la giusta propensione mentale (una volta dicevo a cervello spento), si guarda volentieri!

LaPulce ha detto...

Recensione perfetta!

Batman ha detto...

Mi dispiace: solo Burger King! :)

Ariano Geta ha detto...

Beh, la solita americanata che magari vedrò in televisione.
P.S.: grazie per il gentile omaggio, l'ho già inaugurato sul blog!

pa ha detto...

il crispy è il migliore in assoluto, da mac.

Valeria Boffi ha detto...

Visto ieri sera. A 3 euro per la festa del cinema (non avrei mai speso un prezzo pieno per un film del genere). Concordo in pieno con il paragone del Crispy.
Certe cose sono davvero pompate all'estremo però ho passato due ore piacevoli.






ps
Comunque Gerard Butler ha sempre il suo porco perchè. :P :P

Elisa Pavan ha detto...

Non ho visto il film ma ho la sensazione che la tua metafora alimentare sia proprio perfetta! :-) Mi sa che me lo evito questo film!