venerdì 17 maggio 2013

Windows Phone 7.8, l'ultima frontiera. Almeno, per un Lumia 800.


Ho appena aggiornato il Lumia a Windows Phone 7.8, e adesso la mia HomeScreen (o StartScreen o come la volete chiamare) ha l'aspetto che vedete più sotto.
Per chi ha perso le puntate precedenti, WP 7.8 ha poco a che vedere con WP8 (a iniziare dal kernel), ed è poco più che una caramella che Microsoft ha deciso di dare a tutti gli utenti che le hanno dato credito acquistando terminali come il Lumia 800 per poi scoprire che – dopo neanche un anno dalla presentazione – non avrebbero mai ricevuto un aggiornamento software a una versione superiore.
Su questa discutibile politica (che riguarda da vicino anche Nokia, visto che immagino conoscesse benissimo i piani di Redmond sul rilascio delle prossime patch) mi sono già espresso QUI, e non tornerò sull'argomento. Mi limiterò a non compare mai più roba targata Microsoft, considerato che il loro rispetto verso l'utenza è praticamente identico a quello di Apple, cioè zero.


Ma veniamo a Windows Phone 7.8.

La novità più evidente è la rivisitazione, per l'appunto, della HomeScreen, in cui è ora possibile ridimensionare le LiveTiles (le piastrelline quadrate) per ottimizzare lo spazio sul display. Compaiono anche altri schemi di colore (tutti brutti, ad essere sinceri), per un totale di 20 tonalità tra cui scegliere. Ci sono dei nuovi wallpaper per la personalizzazione del lockscreen, la possibilità di tenere attivato il Wi-Fi quando il dispositivo è in stand-by, lo sfondo con Bing e, per i terminali Lumia, nuove configurazioni di rete e la condivisione Bluetooth.
Altro? Ah, sì: nemmeno in questa versione è possibile scattare delle istantanee dello schermo, privilegio concesso solo agli utenti di Windows Phone 8, e che persino un iPhone del 2007 faceva.

Sul piano delle prestazioni, abbiamo dei miglioramenti o dei peggioramenti?
Dipende.
I benchmark eseguiti evidenziano un uso meno efficiente del processore (-6%), mentre non ci sono significative differenze nella navigazione web. Il test della batteria mostra invece un miglioramento del 13% circa dell’autonomia. Praticamente identico, infine, il tempo di boot (21 secondi contro 20).


Detto questo, dopo un paio di giorni di utilizzo il mio Lumia 800 mi sembra sostanzialmente lo stesso telefono: se la release 7.8 non ha portato incrementi di velocità, non l'ha neppure rallentato, almeno non in maniera percettibile dall'utente.



Dopo un anno dal suo acquisto, ne approfitto giusto per aggiungere che il Nokia Lumia 800 è più o meno il buon terminale che recensii QUI all'epoca, con un'interfaccia bella da vedere ma meno flessibile e immediata rispetto quella di un iPhone, una batteria con cui potete arrivare fino a sera, un ottimo schermo e una fotocamera piuttosto buona (ma non eccezionale).


Ad allargare il discorso, potrei dire che gli attuali smartphone, così come sono concepiti, sono molto vicini alla maturazione tecnologica, cioè non suscettibili di ulteriori miglioramenti o potenziamenti: non ha molto senso pensare ad un iPhone più veloce di come è adesso, o con una fotocamera più performante.
Le vere innovazioni dovranno provenire necessariamente da device più integrati con l'ambiente circostante, sensibili al contesto, che supportino software biometrici che permettano di mandare in pensione carte di credito, bancomat, contanti e contemporaneamente siano del tutto inutilizzabili in caso di furto o smarrimento.
Mettiamoci anche consumi energetici che siano una frazione di quelli attuali, un'interfaccia vocale sul genere di Siri ma migliorata e una compatibilità più spinta con televisori, automobili, scooter, sportelli automatici e qualsiasi altro dispositivo pensato per comunicare senza fili... e avrete un'idea di come mi aspetto che sia la prossima generazione di smartphone.

Sì, trasparente, perché no? Peccato le ditate.

11 commenti:

Shonenbat ha detto...

Capisco le rimostranze di chi è rimasto tagliato fuori dall'aggiornamento a Windows Phone 8, ma secondo me è più onesto fare un 7.8 invece di un iOS 6.1 castrato o di un android 4.1 senza nuove funzionalità... ;)

CyberLuke ha detto...

Non sono d'accordo.
Il "ramo" 7.x è un ramo morto. Le nuove app per Windows Phone 8 non sono retrocompatibili, a meno che gli sviluppatori non si prendano il disturbo di rilasciare 2 versioni (e non ci sono santi, è cambiato proprio il kernel).
Invece le app iOSe Android lo sono. Ecco la differenza.
Ecco perché dico che Windows Phone 7.8 è una "caramella"-
L'ecosistema 7.x è in estinzione. E neanche Microsoft ha più molto interesse su quel "ramo", semplicemente perché tutti i nuovi terminali montano WP8 ed è su quelli che il maggior guadagno.

LUIGI BICCO ha detto...

Se prendiamo il discorso più in generale ci sarà poco da fidarsi, per i prossimi mesi. Proprio ieri ho letto un articolo su Zeus New sui disastri che ha portato a casa la Microsoft in questi ultimi tempi. Windows 8 è stato un mezzo flop esattamente come Vista e si dice che sul mobile abbiano fatto un buco davvero troppo grosso. Per non parlare del rilancio di Zune che, a quanto pare, è passato davvero inosservato (tanto che Zune Music si è evoluto in un servizio per XBox chiamato appunto XBox Music).
A dire la verità la situazione a me preoccupa non poco. Ci manca qualche altra vaccata e ciao ciao Microsoft. E in un mondo dove di aternative di un certo tipo ce ne sono due (tralascio Linux per questioni di software proprietari che purtroppo servono), averne a breve una sola non gioverebbe davvero a nessuno. Si, poi c'è Google che si vuole inserire nel settore musica (ha appena soffiato contratti milionari a Spotify con grosse case prodruttrici) e dicono che il momento di lanciare il loro SO è sempre più vicino. Ma fin quando non tocco con mano...

Che tristezza.

D@vide ha detto...

Io ho abbandonato il mio Windows Phone.
Per mesi mi sono logorato cercando di usare un dispositivo castrato peggio ormai di iphone e con l’aggravante che le applicazioni attese o non escono proprio o girano in maniera macchinosa lenta e cervellotica.
Credo che Microsoft (ma anche Nokia) abbia decisamente perso tutti i vantaggi che i vecchi dispositivi avevano portato in ambito lavorativo e non. Mi chiedo che senso possa avere ancora oggi questa fedeltà alla software house che non sa fare altro che dispensarci delusioni e frustrazioni, e lo dico con un rammarico ed un amaro che, tu, essendo utente "storico" Apple, forse non riuscirai a cogliere.
A questo punto mi chiedo ancora, perché mai non dovrei decidere di utilizzare un dispositivo Apple che perlomeno, pur castrato chiuso e blindato quanto si vuole, ha almeno dalla sua l’interesse degli sviluppatori che non ti lasciano mai senza una release e tutto gira liscio che è un piacere e non ti fa perdere tempo, salute e business in continua ricerca e attesa del cambio di passo.

Maura ha detto...

Non ne bazzico tanto di cellulari... ultimamente sto usando un Samsung passatomi da una collega, non mi serviva uno smartphone ma il mio vecchio Nokia mi aveva definitivamente mollato.
Tutta questa necessità di essere connessi h24 io non la vedo, o forse sono io che mi ostino a restare ancorata al passato... chi lo sa.

Neliel ha detto...

Anch'io devo cambiare il mio cellulare. Tutti a suggerirmi di passare ad uno Smartphone ma io non ne voglio sapere di Smartphone, nè di touchscreen e soprattutto non voglio l'iPhone, ho sempre ritenuto inutili gli smartphone e le varie applicazioni che contengono.
Però qualcuno dice che invece molte applicazioni possono farmi comodo, ma più cercano di convincermi e più mi ostino a non volere uno Smartphone e nemmeno un iPhone ma a volere un cellulare tradizionale. E qualcuno dice che una della mia età (26 anni) non è normale che non voglia uno Smartphone quando ci sono anche bambini che ormai hanno l'iPhone e che dunque mi dovrei adattare e dovrei comprarlo, quando ho visto anche altri ragazzi che non hanno lo Smartphone e ne fanno tranquillamente a meno e dunque penso di poterne fare a meno anch'io.
Ora ditemi se posso continuare a comprare cellulari normali o se mi conviene veramente sacrificare quelle centinaia di euro in più per uno Smartphone e se veramente può essere utile.

DoctorDoomIII ha detto...

In QUESTO video Nokia mostrava, già nel 2008, idee e concetti di uno smartphone da polso... magari Apple le ha dato un'occhiata... ;)

DoctorDoomIII ha detto...

Aggiungo anche QUESTO, sempre Nokia ma più recente (dello scorso anno, mi pare).

Angel-A ha detto...

Si dice che in un futuro ci impianterano un microchip sottocutaneo che fungerà da cellulare, carta di credito, carta d'identità, tessera sanitaria...... quindi i cellulari come li intendiamo oggi spariranno, ci basterà questo microchip... figata, almeno non potrò perdermelo o farmelo rubare uahahahahahah

Matteo ha detto...

beh io ho tenuto un nokia per sei anni, poi per motivi di necessità di connessione sono passato a uno smartphone e, pur non essendo un fanatico della tecnologia ultimo grido, non tornerei mai indietro. mi piace tantissimo il mio galaxy s2 e lo trovo davvero utile. in più con programmi come wa recuperi la differenza di soldi in fretta. però tutto ciò non significa che siano indispensabili... magari provane uno, poi se non ti serve non te lo compri... si vive benissimo lo stesso :-)

Glauco Silvestri ha detto...

Beh... finalmente ti è arrivato!! :)

Sinceramente io non cerco gli aggiornamenti continui. Son felice di come funziona il mio telefono, e persino che non abbia subito il passaggio a windows 8 (che richiede una potenza di calcolo superiore... basti pensare che i dispositivi w8 devono essere minimo minimo dualcore, e il mio, pur girando a 1.5Ghz, ha un solo cuoricino!).
L'importante è che faccia ciò che deve, telefonare / navigare / collegarsi a Skydrive / essere social / etc etc. Le app installate mi bastano e non sento mancanze ne necessità a passare a un telefono nuovo per avere gli ultimi aggiornamenti.

Del resto Android mi ha soffocato con i suoi Lag (lo so, lo so, sul Galaxy 4S non ci sono lag ma io non li spendo 800 euro per un telefono di plastica... e se per questo, neppure per un iPhone... il mio Samsung Omnia W è costato 199 euro e non soffre di lag, mentre gli equivalenti Android che ho avuto prima mi innervosivano in continuazione).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...