mercoledì 19 giugno 2013

Souvenir de Paris (seconda e ultima parte).

I post fotografici del tipo "ehi, guardate dove sono stato" non li ho mai sopportati, quindi vi posto queste poche e selezionate foto e poi basta.
Se poi i più bravi tra voi vogliono darmi qualche consiglio ben venga, magari le prossime mi escono anche meglio.

Hardware: Samsung WB690, software: Photoshop CS5.


13 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Sono bellissime entrambe le gallerie. Forse hai ragione. A volte basta non alzare troppo la testa. Molto belli i colori.

BlackBox ha detto...

Sono stata a Parigi l'anno scorso, adoro quella città.
Ho fatto parecchie foto, cercando di evitare gli scatti troppo "turistici"... cosa non facile, considerata la città che è come una top model famosissima sempre sotto i riflettori.
Bisogna saperla cogliere in determinati attimi e da un'angolazione nuova.
Da queste due gallery, direi che tu ci sei riuscito! ;-)

Tatiana_89 ha detto...

Mi piace moltissimo quella con la barchetta. :)

Lory84 ha detto...

Ma anche a Parigi c'è un ponte coi lucchetti?? O____o

Anonimo ha detto...

Fotografo da molti anni e mi sforzo sempre, oltre di non essere banale (pericolo sempre esistente quando ti trovi in città d'arte multifotografate) , di fotografare quello che mi colpisce di più, quello che il mio occhio nota.
Durante un viaggio a Istanbul, sai cosa mi ha colpito di più? Beh una donna con un velo che aveva lo sguardo perso nel vuoto. Quel ricordo oltre ad essere nella mia mente è stato fotografato ed ogni volta che guardo quella fotografia provo le stesse emozioni di quando ero lì.

"È un’illusione che le foto si facciano con la macchina…. si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa."
Henri Cartier-Bresson

Neliel ha detto...

♥♥ Bellissime foto! ♥♥
io di mio ti posso solo consigliare: scatta a caso, anche controluce, senza pensare troppo; escono belle sorprese, e non sempre una foto tecnicamente perfetta é una foto emozionante

fotogriphone ha detto...

Quoto Neliel.
Io spesso scatto qualche foto a cavolo e qualche volta esce un capolavoro! Comunque il mio mentore mi diceva sempre, la macchina fotografica diventerà parte di te e pur scattando senza pensarci usciranno delle belle foto. Per me si faceva qualche canna di troppo, il mio mentore
@Cyber: prima o poi salgo a Roma e ci facciamo un giro fotografico Dato che ho visto 3 continenti ma non sono mai stato a Roma.

CyberLuke ha detto...

Grazie a tutti per complimenti & suggerimenti.

@Lory 84: il ponte lucchettato è Il Pont des Arts, di fronte il Louvre. Stessa sorte sta capitando al Pont de l’Archevêché, proprio davanti a Notre Dame.
Scopro che sono così da un paio d'anni, quindi mi sa che questa moda l'abbiamo esportata noi.
Poi uno si chiede perché i francesi ci odiano.

Ariano Geta ha detto...

I tuoi scorsi urbani hanno sempre qualcosa di oscuro, come se suggerissero (volutamente?) la solitudine dell'individuo nella grande città.

pa ha detto...

parigi! finalmente! è stato bello vero? in che zona eri?

Enrico ha detto...

Le prime due sono le mie preferite. Tra l'altro c'è un'ottima gamma tonale con cielo ed edifici perfettamente esposti. Ringraziamo Photoshop?

Dama Arwen ha detto...

Io non ci sono ancora mai stata a Parigi… prima o poi… :-)

CyberLuke ha detto...

@Ariano: in passato, mi era stato fatto notare che non includevo mai le persone nelle foto architettoniche.
È vero e anche voluto.
Però, messaggi nascosti non ce ne sono. ;)

@Paola: zona Torre. Montmartre tutto pieno.

@Enrico: il cielo era quello. Ho fatto pochissime correzioni: solita maschera di contrasto e un pelo di desaturazione.

@Dama: e spendili sti cinquanta euro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...