giovedì 5 settembre 2013

Cinque scatti all'Eur.

A Roma, abbiamo uno dei quartieri più surrealisti che esistano.
E praticamente, manco lo consideriamo.
Un vero, vero peccato.
Qui, cinque miei scatti di qualche settimana fa mentre stavano tutti ar mare.
Hardware: la solita Samsunghina, software il solito Photoshop (maschera di contrasto e sostituzione del cielo).

11 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Purtroppo l'ha voluto il pelatone, ed è già un miracolo che non l'abbiano abbattuto. Anche a me piace tantissimo il quartiere EUR, e chi se ne frega se l'ha costruito Benito, Nerone o Nabucodonosor.

Dan90 ha detto...

Mi stupisce sempre la bellezza dell'arte prodotta durante la nostra epoca fascista, soprattutto se paragonata ad altre opere di regime.

TheProv ha detto...

Bello il quartiere, come dici tu molto surrealista, sarebbe piaciuto a De Chirico.
E belle anche le foto, il ritocco non guasta, anzi.

Linda ha detto...

l'EUR é stupendo... la parte della periferia di Roma che preferisco.. mi da un senso di benessere, sarà che è molto verde, pulito ci sono belle case,in piu non manca niente:metro, locali, palazzetti dello sport ,un LAGO!! e poi lo stile neofascista non è cosi brutto:all'EUR ha un aspetto elegante, con quel bianco che illumina molto. e presto diventera ancora piu bello perche ci sono progetti di renzo piano per creare nuovi ministeri centri commerciali e palazzi espositivi!! se non vivessi a Statuario quello è il posto preferito della periferia di Roma dove vivrei!

Anonimo ha detto...

niente da fare: da un punto di vista architettonico (ed in qualche maniera artistico in senso più ampio...) il periodo fascista ha fatto cose splendide...

F

LUIGI BICCO ha detto...

All'Eur ci sono stato un paio di volte. Bizzarro assai, si. Ma il cielo lo hai dovuto sostituire perché brutto o semplicemente poco affascinante?

CyberLuke ha detto...

Il cielo era praticamente bianco.
O, almeno, a me, che come fotografo valgo poco, veniva così.
Per fortuna, quando c'è un bel cielo nuvoloso, fotografo e metto da parte, che non si sa mai quando lo puoi incollare da qualche altra parte.

Fra ha detto...

bellissimi scatti...

Ettone ha detto...

Trovo che l'EUR abbia un nonsoché di futuristico che mi richiama film del passato ambientati nel futuro...
Tu hai saputo cogliere quella desolazione e a dare agli scatti un tocco veramente personale come al solito...

Ps... teniamo presente che dopo questa epoca tanto problematica dal punto di vista storico, ma ancora decisamente decente dal punto di vista architettonico, sono arrivati i palazzoni di periferia fatti con il cemento del discount, gli ecomostri e tutto il resto... Questa era ancora architettura. Bella o brutta che fosse aveva uno stile.

Maura ha detto...

Quoto Ettone in tutto quanto.
L'EUR dal vivo, però, non l'ho mai visto, e credo che mi farebbe un effetto diverso che in qualsiasi fotogarafa, un po' come quando vidi Stonehenge per la prima volta... un grande senso d'estraniamento.

Anonimo ha detto...

E'sempre bello vedere le tue foto!!!

ciaociao, silvia


p.s. credo che il "palazzo della civiltà italiana" di Eur SpA sia stato dato in affitto a privati
(Fendi/Lvmh)