mercoledì 18 settembre 2013

Quando le cose inanimate gridano: "Comprami, comprami! ORA!"

Ok, che io sia sempre stato un po' in fissa con Robocop forse l'avevate capito (ne ho parlato solo QUI, QUI e QUI).
E, prima che iniziate (lo so che avete già guardato le foto qui sotto): le action figure sono quelle robe costosissime che occupano le vetrine delle fumetterie per decenni, in linea generale dall'apertura al fallimento della fumetteria stessa, ché a duecento euro non se le compra nessuno.
Io stesso, pur campione interregionale di acquisti superflui, di action figure ne ho soltanto una – un Terminator T-800 in tutta la sua cromata cattiveria – e ce l'ho perché me l'hanno regalata.
Però le action figure della giapponese Hot Toys non sono come le altre action figure.
Sono l'oggetto inanimato più fottutamente meraviglioso e arrapante dopo un'Audi TT argento metallizzato.
Non ci credete? Ecco le prove.
Questi bastardi giappo hanno realizzato, giusto ora che il remake di Robocop è in dirittura d'arrivo, tre nuove action figure dedicate al poliziottone di ferro, dal consueto livello di finitura semplicemente surreale.
Le riproduzioni sono in Diecast, ovvero con parti dell’armatura in metallo, gigantesche (in scala 1/6), con effetti sonori preregistrati delle frasi più famose che il personaggio recita nel film.

Guardate che roba.
No, guardate che roba.
Cioè, ha la dannatissima coscia apribile. E dentro c'è un'Auto-9, che poi sarebbe la Beretta M93R modificata appositamente per il film.
E tutti gli snodi, le viti, i bulloni, i pistoni dell'armatura, sono al loro dannatissimo posto, fino alla più piccola incisione.
E, tanto per continuare a farsi del male, Hot Toys propone anche la versione Mechanical Chair, dove, oltre la doll, nella confezione troviamo la sedia di riposo di Robocop dove ricarica le batterie più altri accessori come parti dell’armatura danneggiate, volti alternativi con diverse espressioni e un secondo set di mani di cui uno con lo spinotto per la connessione ai computer.

Sideshow (lo store che distribuisce in Europa, mortacci loro, le robe Hot Toys) ha aperto i preordini per le due versioni di Robocop, entrambe in uscita per il mese di Febbraio 2014, a trecento dollari e quattrocentoventicinque con la Mechanical Chair (nontoccarequellacartadicredito, NON. LA. TOCCARE).

Che poi, ripreso fiato, uno dice: e che ci faccio con Robocop?
Che domande: lo metti vicino a questo:
Un ED-209 ovviamente, perfettamente, nonpotevaesserealtrimentiche in scala con il Robocop di cui sopra.
Una roba che fa ancora paura a vederlo, senza occhi, stupido come un lampione, cattivo come un celerino e blindato come una corazzata su due zampe. Per poco più di quattrocento dollari, quarantatré centimetri (sì, QUARANTATRÈ) di titanica inutilità superbamente realizzata.

Ora, se Babbo Natale esistesse, saprei cosa scrivere nella letterina, promettendogli una condotta per l'anno nuovo che magari manterrei fino al 3 gennaio, ma viviamo in un mondo ingiusto e a fine mese gli estratti conto della Mastercard tornano puntuali a morsicarci le chiappe, quindi... diciamo che vorrei non aver mai visto questi meravigliosi oggetti, e che adesso, se mi concentro abbastanza, riesco a cancellarli dalla mia mente.
Queste cose non esistono.
Sono solo parto della mia fantasia.
Sì, è indubbiamente così.

Caro Babbo Natale...

11 commenti:

Gaia Marfurt ha detto...

...io avrei voluto chiedergli un millennium falcon uscito qualche anno fa...il kit lego più grande fino ad allora creato...un millennium falcon in scala con gli omini di lego. Mi pare venisse 1000 euro! E continuavo a dirmi: ma se anche te lo portasse poi che ce fai?! Dove lo appendi? Ti rendi conto di quante ore occuperai in modo così poco utile a costruire quel catafalcon?!
Eh...però era proprio BBBELLLLO! :P

Angel-A ha detto...

Gaia, ti dò una notizia, un sacco di cose belle non servono a un cacchio!!!!!!!! ^____________^
A casa mia ho un bel po' di oggettini che tengo solo x affezione, che mi ricordano bei momenti, o semplicemente xché mi piace guardarli, toccarli, spostarli.... e poi, diciamolo, questo robocop è figherrimo assai!!
(metto una buona parolina con babbo natale, ok??)

LUIGI BICCO ha detto...

E ci credo che son belli. Tutto ciò che distribuisce la Sideshow è sinonimo di una certa qualità. Tempo fa avevo parlato dello sbavo per la versione del Batman di Burton distribuito da loro.

Comunque questo Robocop merita senz'altro. Ma quei prezzi mi frenano parecchio. Sono un po' proibitivi. In passato per rifarmi mi facevo un giro sui "pupazzetti" della McFarlane Toys dai prezzi molto più accessibili (e infatti in passato lì ho preso il T-1000, Alien e pure Ghost in the Shell).

Ylenia Proietti Kuran ha detto...

Belli sono belli, eh... ma ho visto i prezzi e... giusto babbo natale se li può permettere.... e poi tanto a spolverare questi cosi tocca sempre a noi!!

Antonio ha detto...

Giusto una piccola correzione la Hot Toys è cinese e non giapponese per il resto se lo compri benvenuto all'inferno di noi collezionisti Hot Toys...

Ariano Geta ha detto...

Temo un imminente contagio... devo resistere...
"Sul blog di Luca non c'era nessun post oggi, l'ho sicuramente sognato. Non esiste alcuna action figure con quelle caratteristiche, sono solo il frutto della mia immaginazione..."

La firma cangiante ha detto...

Metti su il costume di Magneto, Robocop è di metallo, fai 2 + 2...

Vedi tu!

Lady Simmons ha detto...

Ecco ecco la giusta vendetta! Qualche tempo fa un certo Cyberluke aveva visto una Miss Marvel dentro una delle mie vetrine e aveva detto: "a me non interessano le action figure".
Ma ecco, l'oggetto, il sogno, lo sperluccicume che gli ruba il cuore (e fra poco anche i soldi dalla carta di credito)...
Benvenuto nel mondo delle action figure, quegli oggetti che sono opere d'arte - molti arricceranno il naso - e che servono a nulla se non a guardarle, riguardarle e metterle in posizioni diverse solo per la gioia degli occhi.
E compratela sta bellezza no? Una volta tanto ci si deve togliere qualche sfizio....!

Gaia Marfurt ha detto...

Grazie per la buona parola con Babbo Natale, Angela!
Io in questi ultimi tempi sto tentando di diventare minimalista...ma non ci riesco molto bene. Gestire una casa piena di impicci è piuttosto impegnativo e dato che ho quattro bimbi sto cercando di semplificarmi la vita...l'anno scorso ho chiesto a Babbo Natale un Elfo domestico...ma non me l'ha portato! :/

CyberLuke ha detto...

@gaia: come ha già detto Angel-A, un sacco di belle cose non servono assolutamente a niente, se non ad appagare l'occhio.
E le ore che ti portano via, beh, riesco ad immaginare un sacco di altre ore passate in modi peggiori. ;)
@Luigi: care son care, eh. Infatti confido in un intervento del barbone biancorosso vestito.
@Ylenia: per amore, questo e altro.
@Antonio: collezionista?
@Ariano: infatti, quella è un action figure di Brunetta.
@La firma cangiante: è un'idea.
@lady Simmons: quanto hai ragione: sono stato punito.

Antonio ha detto...

Se avrai la s/fortuna di fartelo regalare capirai che il mondo delle "action dolls" (perché così si chiamano questi high end collectibles) riunisce tutte le passioni in un solo oggetto... Cinema, Comics, Figures... e magari si limitasse a questo diventano una dipendenza per come sono perfette tanto da volerne ancora e ancora e ancora... e quando pensi di esserne appagato scopri il mondo dei custom di artisti che scolpiscono i volti e cuciono vestiti in scala 1/6 di un iperrealismo incredibile a colpi di 1500 euro a doll... e allora lì sì che sei fottuto! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...