martedì 22 ottobre 2013

Apple, tutte le novità.

Finito da poco il keynote della Apple a San Francisco, che noi maniaci seguiamo in diretta direttamente dal loro sito, come da tradizione.
Cerco di riassumere in breve, che di roba a questo giro ne hanno presentata un bel po'.

MacOS X 10.9 Mavericks
Il sistema operativo per i Macintosh abbandona i felini. Disponibile già oggi da QUI, aggiornamento gratuito da Snow Leopard. Tra le novità: prestazioni ottimizzate, più autonomia sui portatili, migliori prestazioni grafiche, sistema di compressione della RAM, una roba chiamata App Nap che dovrebbe ridurre le priorità delle applicazioni che rimangono nascoste in modo tale che consumino meno risorse, OpenCL, Safari con notifiche push, Finder migliorato, introduzione per le schede (ce l'hanno fatta, esistono concept così almeno da cinque anni), etichette (o tag) per i documenti.

iLife / iWork
Le due popolari suite di software Apple sono state aggiornate (sia le webapp che le applicazioni native per OS X e iOS). Come per iOS, sono gratuite per chi acquista un Mac.
Dopo quattro anni di attesa Apple aggiorna iWork. Ce l'hanno fatta, 2.
Funzione interessante (e potenzialmente pericolosa): è possibile condividere i documenti di iWork via iCloud con due tasti direttamente dall’applicazione. Su iCloud iWork ottiene anche la funzione di collaborazione (ce l'hanno fatta, 3).

Mac Pro
Il fatto che sia stato dato per disponibile da dicembre, conferma il mio sospetto che, quando l'hanno presentato prima dell'estate, avevano ancora parecchi problemini da risolvere.
Ad ogni modo, avrà due schede grafiche AMD FirePro, Thunderbolt 2, nessun hard disk fisico ma solo SSD, possibilità di collegare sino a tre schermi 4 K, e fino a 64 GB di RAM.
Il prezzo, tutto sommato, non è iperbolico come temevo: il modello con 12 GB di RAM e 256 di SSD costerà 3000 dollari. 


MacBook Pro
Nuovi modelli da 13" più leggeri, più sottili (1,8 cm) ed equipaggiati con la CPU Haswell, GPU Intel Iris, WiFi ac, Thunderbolt 2, SSD.
La buona notizia è che il prezzo è sceso da 1.500 a 1.300 dollari. Non esistono più MacBook Pro 15 pollici non Retina.
Il MacBook Pro Retina da 15 pollici è offerto con un processore Haswell Crystalwell, processore grafico Iris Pro e GeoForce GT 750M.
Prezzo, anche questo in calo: duemila dollari e ve lo portate a casa.

iPad Air
È l'iPad più sottile, più leggero, più potente e più bello mai uscito da Apple.
È una roba incredibile.
Spesso 7,5 mm e  pesante 453 grammi.
Più efficiente, con A7 (lo stesso dell’iPhone 5s)  con architettura ARM a a 64 bit, veloce il doppio del precedente grazie alle nuove memorie flash, ma l’aumento di velocità è anche nella connessione WiFi e 4G.
Tutta questa potenza non compromette l’autonomia della batteria che rimane sopra le 10 ore.
Il prezzo è civile (per il genere di macchina): si va dai 479 euro per il modello wi-fi e 600 per il 3G, se ci si accontenta del taglio da 16 GB. I prezzi in dettaglio li vedete qui sotto.




iPad mini Retina.
Come scrivevo poche ore fa, avevo qualche dubbio che sarebbero riusciti a mettere in produzione un display con una tale densità.
Mi sbagliavo.
Il display Retina ha oltre 3 milioni di pixel, un milione in più rispetto a un televisore HD. La risoluzione è di 2048x1536, che, sulla superficie di neanche otto pollici, si traduce in una densità di 326 pixel per pollice.
Voglio vederne subito uno acceso davanti gli occhi. 
Grazie al Wi-Fi 802.11n con tecnologia MIMO ha connessione fino a due volte più veloci. E il modello 3G viaggia su ancora più bande 4G LTE.
Anche l'iPad Mini ha un chip A7 a 64 bit, che lo rende quattro volte più veloce del predecessore. Prezzi a partire da 389 euro e 509 euro.
Le versioni precedenti di iPad mini restano in vendita, a 289 e 409 euro.

5 commenti:

Val K. ha detto...

non vedo l'ora di finire di scaricare osx mavericks, soprattutto per il supporto migliore al dual monitor. ora potrò gestire indipendentemente i due schermi con i desktop multipli, mi sembrava assurdo che non fosse una feature già presente!

Glauco Silvestri ha detto...

Mi sa che stasera avrò un po' di download da fare...

barbara ha detto...

Uhm, c'è un nuovo iPad nella tua vita da qui a qualche giorno? ;)

CyberLuke ha detto...

@Val e Glauco: così' tanta fretta di aggiornare?
Per esperienza, le primissime versioni sono parecchio buggate, io aspetterei un po'. ;)

@barbara: eh, magari. In realtà quello che ho già va fin troppo bene. Dovrebbe rompersi o dovrebbero rubarmelo.

LUIGI BICCO ha detto...

A 'sto giro, in effetti, sembrano esserci diverse cose interessanti. L'aggiornamento a Mavericks, ad esempio. Era ora che "regalassero" qualcosa. O che rimettessero mano ai pacchetti software. E visto come in questi giorni in Windows stiano cercando di chiudere un buco enorme nella versione 8.1, è tutto brodo per la Apple. Le primissime impressioni lette su Mavericks, comunque, fanno ben sperare da subito. Mi sa che presto lo faccio anch'io un bel downloadino (aspetto giusto quel po' che basta per evitare sorprese improvvise :)