lunedì 25 novembre 2013

7 risorse indispensabili per designer (ma non solo)


Se siete dei designer, o anche solo semplicemente vi trovate a maneggiare quotidianamente documenti di testo, PDF, video e altra pacottiglia informatica, potrebbero tornarvi utili gli strumenti software e on line che vado a segnalarvi... nulla di veramente rivoluzionario, si intende, ma sono certo che per almeno uno di essi mi ringrazierete caldamente, anche se io non lo saprò mai.

Andiamo ad elencare.




Estrarre una font da un logo

What the Font è uno strumento web che vi permetterà di estrarre il tipo di font dall’immagine di un logo, operazione che torna utile in parecchi più casi di quanto un profano non possa immaginare.
Il funzionamento è abbastanza semplice: si carica l'immagine del logo dal proprio computer o da un indirizzo web, e il sistema vi indicherà i font simili presenti nel database di WhatTheFont.
Trucchetti per aiutare il processo di identificazione, sono separare le lettere del logo, non usare immagini troppo piccole e disporre i caratteri su una linea orizzontale.




Sbloccare un PDF

Quante volte vi è capitato di dover mettere mano a un pdf (o anche solo stamparlo) e scoprire che il proprietario l'aveva bloccato? 
Abbastanza frustrante.
Potete risolvere alla svelta usando PDFUnlock!, un servizio online gratuito che rimuove tutte le principali limitazioni dei PDF in pochi secondi... e senza installare alcun tipo di software. Funziona con tutti i browser e i sistemi operativi.
Collegatevi QUI, caricate il vostro pdf e lo riavrete sbloccato.



Scaricare un video da YouTube

Questo è per i possessori di Macintosh.
Esiste più di un modo e di un software specifico per salvare sul vostro hard disk un filmato su YouTube, ma tra i vari che ho provato vi consiglio di certo MacX YouTube Downloader.
È gratuito (ma accettano donazioni), semplice da usare e molto veloce.
Tutto quello che dovete fare è incollare nel suo campo l'URL del video che vi interessa, e scegliere la risoluzione che vi serve.
Lo trovate QUI e funziona da Leopard in avanti.



Convertire un video in altri formati

Vi sembra facile. In realtà, non lo è manco per niente, ma questo software lo rende la cosa più semplice del mondo. Sul serio.
VidConvert è un convertitore video per MacOSX in grado di gestire praticamente qualsiasi tipo di file video per convertirlo in una gran quantità di altri formati, come iPhone (retina display), iPad, iPod, Apple TV, QuickTime, MP4, DivX, Xvid, MPEG-1, MPEG-2, DVD, Windows Media, Flash, M4A, MP3, wav, wma ed altri ancora.
La procedura di conversione è di una semplicità imbarazzante: ci trascinate sopra un file, selezionate il formato ed una qualità di output, e cliccate su “Convert”.
VidConvert costa otto dollari, poco più di cinque euro, e lo scaricate da QUI.
Inutile dire che saranno cinque euro assolutamente ben spesi. Fidatevi.



Eliminare la notifica di lettura dei messaggi su Facebook.

Se trovate anche voi odioso dover far sapere agli amici (o al mittente in generale) quando leggete un loro messaggio sulla chat di Facebook, eliminando la notifica “visualizzato alle...”  e rispondere  solo quando e se ne avete voglia, quest'estensione fa per voi.

Si chiama Chat Undetected, è gratuita e disponibile per Safari, Chrome, Firefox e Explorer e potete scaricarla da QUI.

Con buona pace dei maniaci del controllo (altrui).



Inserire caratteri speciali nel testo senza impazzire con assurde combinazioni di tasti.

Magari siete tra quei macellai che accentano le maiuscole con l'apostrofo, solo perché non conoscono le combinazioni di tasti giuste per ottenerle o perché non riescono a memorizzarle.
Ma non esistono solo le maiuscole accentate: potreste aver bisogno di caratteri speciali che non compaiono sulla tastiera, come ©, ™, ß, ö, Ø, ñ, å e non avere la minima idea di come farli apparire.
I sistemi operativi propongono come soluzione cose poco pratiche come il pannello Simboli, ma PopChar X è progettata cento volte meglio.

Questa utility si avvia automaticamente ad ogni avvio del vostro Macintosh, si insedia discretamente con una minuscola icona nella barra del Finder, e resta disponibile con qualsiasi programma abbiate in esecuzione. Quando avete bisogno di un carattere speciale, basta cliccare sull'iconcina e appare una finestra pop-up contenente tutti i caratteri speciali per la font che state usando: ci cliccate sopra, rilasciate e il carattere è inserito nel testo. A prova di scimmia.
PopChar X Supporta pienamente i caratteri Unicode e dalla barra inferiore si possono inserire  simboli HMTL semplicemente cliccando su un pulsante.

Il suo unico, vero guaio, è che se lo fanno pagare caro: la licenza d'uso completa costa trenta euro (QUI), ma c'è anche una trial del tutto gratuita che ha delle limitazioni d'uso.



Colorare in Illustrator come in Photoshop.
Illustrator è un male necessario.
Dopo l'acquisizione e la soppressione di Macromedia FreeHand, per mancanza di veri concorrenti (con tutta la benevolenza di questo mondo, Corel Draw non può tenere assolutamente il passo) più che per meriti, Adobe Illustrator è il software di riferimento per la grafica vettoriale, e, in effetti, include parecchie funzionalità davvero potenti.
Questo non significa che sia progettato bene.
Un giorno mi prenderò la briga di elencare tutte le Solenni Stronzate contenute in questo software, ma oggi mi soffermerò su una delle più fastidiose: la gestione del colore, pensata da un idiota e realizzata da un sadico.


Phantasm è il plug-in per Illustrator che Adobe avrebbe dovuto acquistare e includere nel suo software da un bel pezzo, non importa quanto i tipi di Astute Graphics gliel'avrebbero fatto pagare.
In poche parole, se lo installate, potrete regolare Saturazione, Curve e Livelli con dei controlli identici a quelli che siete abituati a usare in Photoshop: con velocità, semplicità e senza dover intervenire manualmente su ogni campione globale. 
Potrete convertire con un solo clic un intero progetto vettoriale da quadricromia a bicolore. O, senza passare da Acrobat, verificare lastre, output preview e densità degli inchiostri direttamente da Illustrator. Eccetera. Eccetera.
Phantasm fa tutto questo e parecchio di più (QUI le caratteristiche complete e vari video esplicativi), applicando le modifiche come livelli di effetto nella palette Aspetto, quindi non distruttivi ed editabili in qualunque momento.
Una svolta, sul serio.
I sessanta euro che costa valgono tutta la fatica e il lavoro inutile che vi impongono tutti i giorni scelte di progettazione pessime (e comunque, sul sito di Astute Software c'è una demo valida trenta giorni che vi toglierà ogni dubbio).


Trovare esattamente la font che desiderate

Ogni volta che mi collego a DaFont.com, mi chiedo quando lo chiuderanno o ne regoleranno l'accesso a pagamento, perché è la più grande risorsa di font gratuiti presente in Rete, è facilmente navigabile, è diviso intelligentemente in sezioni tematiche, prevede un campo dove potete digitare un testo di prova e vedere all'istante che aspetto avrebbe con una determinata font e potete scaricare quello che volete con un solo click.
Che altro volete... un cocktail con l'ombrellino in cima?

11 commenti:

Dama Arwen ha detto...

Quello dei Video di IUTIUB e di come colorare in Illustrator come in Photoshop sono impagabii!
Gli altri li conoscevo già (a parte quello di FB e la sua inutlità) :-P

Grazieeee come sempre! :-*

Ettone ha detto...

non conoscevo quello per sbloccare i PDF e mi torna moooolto utile quando devo prendere loghi vettoriali dopo che il cliente ti invia un JPG a bassa risoluzione...

Gli altri li conoscevo già a parte l'app per FB che trovo inutile in quanto ammetto di trovar utile sapere se l'altro ha letto o no il mio messaggio. Più che altro bisognerebbe togliersi di dosso la fretta di aspettarsi subito una risposta... Uno può anche leggere, fare altro e poi rispondere con calma... ;)

LUIGI BICCO ha detto...

Phantasm in effetti lo seguo da un po' anch'io. E' interessante e l'unica cosa che mi ha frenato fino ad ora è il fatto che, fortunatamente per me, quando lavoro in vettoriale non tendo ad essere troppo complesso e se devo fare certe cose, le faccio direttamente in photoshop.

Su DaFont ho i tuoi stessi dubbi. Vai a capire. L'unica cosa è che alcune restrizioni sull'utilizzo in realtà ci sono. Quindi fin quando va bene, va bene... ;)

Matteo ha detto...

Grazie per il consiglio su quello dei PDF, mi è tornato buono ;)
E anche gli altri per i video sono piccole chicche, facili da usare e decisamente utili.

Marco ha detto...

Se vuoi evitarti di convertire i video o i film in avi per metterli sull'ipad, puoi scaricare dall'appstore il VLC. Legge praticamente tutti i formati...

Lady Simmons ha detto...

Queste pillole di grafica sono utilissime...!

Anche io uso Dafont, è magnifico!!!!

MacMomo ha detto...

Molto interessante PDFUnlock!, io finora usavo altre soluzioni un po' più complicate.
Per decifrare la font di un logo segnalo anche l'ottimo www.whatfontis.com che rispetto a WhatTheFont ricerca anche tra le font free e da più fornitori.

zaXon ha detto...

Grazie Luke, Phantasm è stata davvero una piacevole scoperta. Contraccambio con un sito molto semplice e ben per la gestione dei caratteri speciali, un po come "PopChar X" ma online: questo il link: http://copypastecharacter.com/

Leonardo ha detto...

Grande articolo, davvero utile. Grazie mille.

Enrico ha detto...

Bella carrellata. Utile l'applicazione per sbloccare un PDF, non la conoscevo. La Astute Graphics, invece, la conoscevo già per il plugin VectorScribe che è eccezionale. Ma quand'è che Adobe si metterà in testa di migliorare e snellire Illustrator? O sono l'unico che pensa sia un programma pesante, lento e molto migliorabile?

Angel-A ha detto...

Di tutti questi, il sito che sblocca i PDF è particolarmente gradito!!! ^____^
Peccato che altre cosucce siano riservate a voi macchisti... Uh, si dice macchisti? Maccaroli? Maccanici? (Ok, la pianto!)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...