giovedì 21 agosto 2014

Perché ad Asimov al cinema è sempre andata male.


Elysium è l'esempio perfetto di quello che succede ad un regista "promettente" che non riesce a mantenere, per l'appunto, le aspettative.
Sui perché e i percome per me Elysium è stato una delusione sotto ogni punto di vista, potete leggere QUI.
Questo che vi propongo è – almeno per il mood che traspare dal trailer che vi suggerisco di guardare qua sotto –  "il film che avrebbe dovuto girare Neill Blomkamp dopo District 9", e che invece porta la firma di Gabe Ibáñez, spagnolo classe 1971.
E Banderas, che qui appare come una sorta di Rick Deckard rasato a zero, è persino riuscito a sembrarmi del tutto in parte.

Nessuna data d'uscita per ora, ma la presenza di Banderas nel cast mi fa ben sperare in una distribuzione italiana.

A cosa devo attaccarmi per vedere un film di fantascienza al cinema, cazzo.



2 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

E! Roba molto interessante. Mi fa incazzare che devono essere di nuovo gli spagnoli a padroneggiare meglio il "mezzo" fantascienza o ad aver capito il messaggio. I film ispirati alle opere di Asimov non sono mai riusciti proprio perché gli americani non sono mai andati al di là del concetto puramente tecnologico e scientifico delle invenzioni asimoviane, quando invece il punto di forza sta proprio nella capacità immaginifica dello scrittore di dipingere la società. Non a caso hanno sempre stravolto le sue opere adattandole al grande schermo (e non a caso Roddenberry lo incaricò invece di fare da consulente diretto per il primo film di Star Trek).

P.S.: Al di là dei robot protagonisti di Automata, comunque, questo film non è ispirato "direttamente" ad un'opera di Asimov, mi sembra di capire.

Mr. Lunastorta ha detto...

Grazie per la segnalazione!! Il trailer mi ispira... Speriamo che il film sia all'altezza!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...