venerdì 16 gennaio 2015

[recensione] Bitchblade (ebook)


Nell'anno delle buone intenzioni, ho preso la salda decisione di parlare solo delle cose che ho letto, visto o ascoltato, evitando qualsiasi tipo di giudizio preventivo.
Per uno come me, che ha sempre una opinione su qualsiasi cosa, non è esattamente semplice... però mi ci sto impegnando, anche a scapito degli amici.
È da qualche settimana che avrei voluto segnalare l’ebook di Germano ma, non avendolo ancora letto, mi sono astenuto.
Oggi ve ne parlo perché, finalmente, Bitchblade è passato dal limbo dell’iPad – “cose da leggere” – a quello della library di iBooks sul Mac – “cose lette e da archiviare – (sto prendendo finalmente gusto, dopo pregiudizi durati anni, all’immaterialità degli ebook).

Bitchblade è buono.
Sembra scritto di getto, ma conoscendo la maniacale cura di Germano nel rileggere, editare e rieditare ancora, potete scommettere che è un risultato frutto di lavoro e tecnica affinata col tempo.
Gran ritmo, dialoghi taglienti e scorretti il giusto, una bella e solida storia, un personaggio pienamente centrato e sufficientemente inedito.

Qualche perplessità ce l'ho sull’uso del turpiloquio (a tratti un pelo forzato anche dove non ce ne sarebbe bisogno) e sull’eccessiva brevità dei periodi. Per contro, Germano mostra di saper gestire citazioni e strizzate d’occhio ai “soliti” grandi classici (dopo un po' smetterete di contarli) senza restarne schiacciato.

Insomma, lettura caldamente consigliata a tutti quello che amano le eroine scorrette e le storie d'azione ben scritte.

Lo trovate sullo store di Amazon a una cifra ridicola, con tanto di mia copertina.

1 commento:

Avion ha detto...

Mi hai incuriosito, grazie per non aver spoilerato nulla sulla trama... me li godo di più :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...