martedì 6 gennaio 2015

Tre (brevi) suggerimenti cinematografici per le feste.

The Imitation Game (regia di Morten Tyldum)
Non riserva grossi sorprese nella sceneggiatura né grandi colpi di regia… ed è abbastanza palese che le finalità dei produttori erano quelle di fare un prodotto confezionato ad arte per vincere qualche premio importante, ma The Imitation Game ha il pregio di proporre al grande pubblico  una figura di enorme interesse come quella di Alan Turing (interpretato in modo semplicemente magnifico da Benedict Cumberbatch) pur restituendocelo, più che come il padre dell'intelligenza artificiale (leggetevi QUESTO mio vecchio post), come un protomartire della causa gay e un genio matematico con grossi problemi di socializzazione.
Un cast quasi perfetto, il commento sonoro di Alexandre Desplat (Argo, The Monuments Men,
The Grand Budapest Hotel, Godzilla,
giusto per citare le sue ultime soundtrack) e la bella fotografia nobilitano il tutto.

Storie pazzesche (regia di Damián Szifrón)
Un gioiellino passato seminosservato, nonostante la firma di Almodovar (qui in veste di coproduttore) campeggi ben visibile su poster e trailer.
Crudele, divertente, pieno di umorismo nero e nerissimo, sarcasticamente feroce, ben diretto e meglio scritto, anche se taluni episodi (sei in tutto) sono più deboli di altri (Más fuerte El e Bombita i migliori in assoluto).
Se siete in tempo, recuperatelo.

7500 (di Takashi Shimizu)
Se il nome del regista non vi dice nulla, forse lo farà il suo Ju-On (non a caso gli americani se lo sono prontamente rubato per metterlo dietro la macchina da presa perché ne girasse il remake The Grudge).
A mezza via tra il disaster movie e l'horror anni '80, 7500 è un film che fa paura sul serio.
L'ambientazione chiusa di un volo transoceanico da Los Angeles a Tokyo, presenze maligne che sembrano versioni perverse di Poltergeist, uno script asciutto e lineare (anche se con un colpo di scena finale non nuovissimo), un crescendo di inquietudine davvero notevole, fanno di questo film uno dei pochi horror che non guarderei a luce spenta.
E, ah sì, dovrete cercarlo in rete, perché non ha ancora una distribuzione italiana.

4 commenti:

BlackBox ha detto...

Ho visto il film su Turing! Camaleontico e affascinante Benedict Cumberbatch, mi è piaciuto molto!
Gli altri due non li ho visti, ma sono buone idee! ;-)

Lory84 ha detto...

Non bastavano le sei serie di Lost a farmi passare la voglia di prendere un aereo per un continente lontano... dopo che ho visto 7500 ci ho proprio rinunciato XD

CervelloBacato ha detto...

Col cavolo che mi guardo un horror ambientato su un aereo, potrei restarci secco o non prendere mai più un volo in vita mia (piuttosto aerofobico mi dicono).
The imitation game lo vedrò sicuramente, Storie Pazzesche ho visto una clip e l'ho trovata davvero divertente. Magari in streaming me lo guardo ;)

Se posso consigliarti io un film, visto ieri sera, vai con White bird in a blizzard. Inaspettatamente bello.

Beki ha detto...

Io darei uno sguardo anche a Big Eyes. Se potessi!