domenica 7 giugno 2015

Ghost in the shell - teaser poster.


Che Scarlett Johanson sia – nel momento in cui scrivo – l’unica interprete accreditata per il live action di Ghost in the Shell dovreste già saperlo.
Bona? Come il pane, come dicono da queste parti.
Ma come attrice fa rimpiangere la Bellucci in quella porcheria di Matrix Reloaded (dove, nella mediocrità generale, riesce quasi a non farsi ricordare).
Non c'è film in cui la tipa si palesi che non venga rovinato dalla sua interpretazione.
Tant’è vero che il solo dove l’ho trovata decente è stato QUESTO, dove non spiccicava parola.

Specie poi perché mi vengono in mente, così, a braccio, almeno altre tre attrici che avrebbero interpretato la parte del maggiore Motoko mille volte meglio (per esempio? LEI, LEI o, a voler scegliere un’asiatica, LEI).

Ma tanto è inutile stare a menarsela, che ormai ho capito che se un’attrice recita bene o male, non interessa a nessuno. Nemmeno a me, a dire la verità, visto che sono il primo a dire che, se il faccino ti prende, della recitazione te ne freghi altamente (basti pensare che ho amato il personaggio di Olivia Wilde in Tron Legacy e credo di aver detto tutto).
E poi, il botteghino lo dimostra ampiamente, no?
Un’attrice, se sufficientemente figa e con un agente sufficientemente abile da saperle scegliere i ruoli, può diventare un elemento tutt’altro che marginale per la riuscita economica di un film (vedi i due Avengers, o Lucy, che sostanzialmente racconta QUESTA storia qui – ma peggio, molto peggio – e che non se lo sarebbe filato nessuno se non fosse per il nome della Johansonn in cartellone... e potrei continuare).
Insomma, Dreamworks ha voluto lei, incurante delle proteste dei fans (a proposito, se volete aderire anche voi, vi basta andare a firmare QUI), e io, come protesta personale, ho realizzato questo teaser poster (foto di ThresherMaw) dove Motoko potrebbe essere qualunque altra attrice dotata di favella, sguardo penetrante e muscoli al carbonio.
Se vi diverte, condividetelo.
Se preferite la Johansonn, vi basta aspettare.

6 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Io la Johansson non la trovo così cattiva, come attrice. Certo dalla sua filmografia devi togliere tutto ciò che ha a che fare con la Marvel (e non è un caso, visto che lì deve interpretare due tette che corrono e sparano a cazzo). A me era piaciuta molto in gioventù in Ghost World e ne L'Uomo che non c'era. Ma non ha recitato male nemmeno in Una canzone per Bobby Long, La ragazza con l'orecchino di perla, Black Dahlia e Lost in translation. Dicono sia azzeccata anche nei due film di Allen, Scoop e Match Point, ma io non li ho visti.
Margot Robbie è un altro bel pezzo da 90, nulla da dire, ma per ora è stata brava solo a fare la sciantosa. Effettivamente, invece, Rinko Kikuchi sarei stato curioso di vederla in quella parte.

P.S.: A guardare il tuo teaser poster, sembra tu abbia optato per dei cybercavi muniti di magsafe, a dispetto della apple :)

Lory84 ha detto...

La Johansson si sta specializzando in ruoli da superdonna. Solo che, con quel fisico morbido e rotondetto, a me sembra completamente inadatta XD

Anonimo ha detto...

A me l'idea di "occidentalizzare" questo prodotto non mi spaventa tantissimo.
Voglio dire, non è il tipico manga anime giapponese e dunque di difficile trasposizione. L'importante è avere una buona sceneggiatura tra le mani, e comunque un piccolo adattamento c'è già stato, si chiamava Matrix... ;)

Atlantide ha detto...

A Sanders dovrebbe essere impedito di girare film.
Un videoclipparo da quattro soldi. il suo primo film era carino visivamente e le trovate migliori le scopiazzava da Mononoke. A registi come questo o quello di 13 ronin dovrebbe essere impedito di girare film!

BlackBox ha detto...

GIRS è il mio manga preferito... e temo ne tradiranno appieno tutto lo spirito.

Tralasciando il fatto che dubito fortemente che questo regista possa competere con Oshii...poi Kenji Kawai da le piste a tanti compositori di Hollywood.
Si parla anche di 3D... e potrebbe essere forse l'unica cosa interessante. Credo che nel film ridurranno Mokoto a super sexy eroina spacca tutto con tette in mostra ogni 5 secondi.
Batou...chiameranno uno grosso e pompato per impersonarlo, e filare.
Scordatevi poi tutta la filosofia e complessità di fondo. GITS è un prodotto indigeribile per lo spettatore medio e ha dei tempi e una regia anti-commerciale (anche se poi l'anime ha avuto successo lo stesso).

Se proprio vogliono tirarci fuori un live, perchè Dreamworks non ha chiamato Oshii? A sto punto li si davano 200 milioni e gli si fatceva fare un blockbuster autoriale come vuole lui, che è sempre stato il suo sogno nel cassetto irrealizzato.
Inutile dire che lo andrò a vedere, ma promette veramente ben poco.

(ah, per chi frega qualcosa: Innocence lìho trovato molto ma molto meglio del primo film. Ci troviamo in uno dei rari casi in cui il sequel traccia nettamente il primo film, che è solo ottimo. Innocence rappresenta l'apice visivo e tecnico (non poetico, quello è The Sky Crawllers), di Mamoru Oshi)

Cruise ha detto...

Io ne avrei di cose da dire.
A cominciare da Scarlett che a me non convince con il suo sguardo da incantatrice di serpenti alla Bambi,perso nel vuoto;figuriamoci come il Maggiore Kusanagi che è sì procace ma al tempo stesso agile con uno sguardo deciso e combattivo.
Ditemi cosa c'entra la Johanson con la Motoko,tranne le tette ?
Magari 10 anni fa e modificata al computer...
Ma,tornando al nocciolo il problema non sarebbe tanto il suo aspetto fisico,compensabile,ma le sue lacunose doti recitative,da trash movie italiano,per farle un complimento.
Senza poi scordarci la ciliegina sulla torta...la scelta registica,tralasciando le occidentalizzazioni del caso.
E speriamo davvero che almeno si faccia vedere nuda come nel manga/Anime.