mercoledì 22 luglio 2015

10 imperdibili immagini pubblicitarie (con qualche riga di sottotesto).


Marinella produce da oltre un secolo cravatte. L'agenzia Foolbite di Monza ha realizzato una multisoggetto dove le cravatte sono fotografate come se fossero specialità alimentari, ambientandole nei Paesi di tutto il mondo: Giappone (vedi sopra), Svizzera, Italia, Inghilterra, Francia. Un gioco semplice esaltato dalla pulizia compositiva del tutto.


Quest'operazione è simile alla precedente (oggetti di uso comune, in questo caso, borsoni, sacche e valigie, che simulano il cibo), ma con l'importante differenza che è esattamente il cibo il prodotto. La campagna, ideata dalla svedese Shout Advertising per Burger King, è pensata per i viaggiatori in transito nelle stazioni ferroviarie.


Questa fa parte di una multisoggetto per il negozio canadese Cupcakes, ed è stata ideata dall'agenzia Pheromone di Montreal. Trattare un oggetto non prezioso (un dolce) alla stregua di un gioiello, giocando per similitudine visiva, è un'ottima idea per valorizzare il prodotto.


"Se il nostro corpo è composto per il 70% di acqua, l'altro 30% dovrebbe essere fatto di responsabilità". Questo messaggio, ideato per propagandare la Giornata Mondiale dell'acqua, è stato visualizzato magnificamente in Photoshop manipolando una fotografia di Hugo Ceneviva.
L'agenzia è la brasiliana Tag Comunicação de Tendência.

È sempre difficile creare un annuncio per sensibilizzare l'opinione pubblica su qualcosa. Questo poster brasiliano sulla prevenzione degli incendi boschivi è straordinariamente ben realizzato: stabilisce una connessione emotiva attraverso un'illustrazione d'effetto combinata con una frase azzeccata (Gli animali possono solo urlare, tu puoi prevenire). Ed ecco che il messaggio arriva al cuore delle persone.

La catena inglese di caffè Brucciani voleva far sapere alla sua clientela che, nel prezzo, era inclusa una copertura wi-fi.Problema risolto dalla Big Communications con una singola fotografia e dieci minuti di ritocco in Photoshop.

Un solitario è un acquisto importante, sia simbolicamente che economicamente. L'agenzia turca Batarya ha realizzato per T-Diamond questo scatto che sdrammatizza entrambi i concetti, con una spesa praticamente zero. Potenza di una buona idea.

Dog Whisperer (cani disperati) è una spassosa campagna multisoggetto creata dalla sudafricana Ireland Davenport per una serie di programmi su National Geographic Channel. Combinando l'espressività naturale degli animali e aggiungendo un minimo di postproduzione, è venuta fuori una serie di scatti di cani con tipici problemi umani. Cliccate QUI se volete vedere gli altri.

L'agenzia Prolam Y&R di Santiago del Chile ha realizzato una campagna multisoggetto (interamente e mirabilmente illustrata da Salamanca) dove importanti personaggi, storici e di fantasia, vengono fatti "emergere" tra centinaia di altri. Il cliente? Naturalmente, gli evidenziatori Stabilo Boss.


La Bröker Security Systems vende impianti di sicurezza e allarmi domestici. Anche in questo caso, l'agenzia (la Publicis di Francoforte) ha avuto l'intelligenza di sdrammatizzare e ha realizzato una multisoggetto dai toni decisamente comici. QUI e QUI gli altri due scatti.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse non ha capito Sig. Morandi, noi produciamo dolciumi (cravatte, antifurti, Tacchi, Dadi, Datteri...), il prodotto non è in evidenza (e poi, così, sembra un anello!) e avremmo voluto anche un accenno alla storia aziendale, alle origini del nonno cantinaro e abusivo che lavorava 18 ore al giorno nei beati anni '70 e non pagava una lira di tasse (è un obbligo morale alla memoria: lo dobbiamo a lui, e al papà che non ce l'ha fatta a dilapidare tutti i capitali, se abbiamo una fiorenze attività che andrebbe avanti benissimo anche se noi non fossimo qui a gingillarci). E non eravamo d'accordo che avrebbe fatto comparire da qualche parte le foto di Carlotta e Gianangelo che mia moglie ha scattato in spiaggia alle Marchesi a Pasqua? Ci teneva così tanto! E a me non piace quel fondo così smorto, grigino beigiorlino..., Non si può avere qualcosa di più vivace; un bel rosso Ferrari! EH? Per esempio. L'esperto è lei, si dia da fare, su! Più brillante, più vivo! Qualcosa di impatto: una bionda in bikini con in mano un cannolo! Un po' più di fantasia, forza!

Comunque grazie, le mostrerò a mia sorella che se ne intende (è laureata in Economia e Commercio), le faremo sapere.

Ah! e poi il marchio: è troppo piccolo.

LUIGI BICCO ha detto...

Quasi tutte molto carine. Qualcuna geniale (Burger King, T-Diamond e Marinella su tutte).
Pensa che el 2007 ho realizzato una campagna praticamente simile a quella di Brucciani, commissionata però da chi realizzava impianti wi-fi per luoghi di ristorazione (ai quali l'annuncio era appunto mirato).
O l'idea che ho avuto all'epoca era effettivamente carina o non era poi
così tanto originale (e propenderei per la seconda ipotesi, come diceva anche Elio).

@ Anonimo:
Scherza, scherza, che la realtà ha superato di gran lunga la fantasia. Ma di parecchio, proprio ;)

CyberLuke ha detto...

@anonimo: pigli per il culo?

@Luigi:quanto alle idee che ritornano fuori ancora e ancora, avevo dedicato già dei post... e occhio, ne è in arrivo un altro. ;)

Anonimo ha detto...

@Luke: Anonimo "c'est moi", scusa avevo dimenticato la firma. E, sì, un po' pigliavo per il culo, ma non so bene se te o me stesso. Ciao.

Nonu Aspis

Sauro ha detto...

Bellissime! Comunque "Dog Whisperer" non è "Cani disperati" ma si traduce in "Colui che sussurra ai cani", infatti è quel programma con Cesar Millan, esperto di psicologia canina, che "sistema" i cani difficili.

izzy ha detto...

... ma dal momento che il programma ha già un titolo italiano, non ha senso tradurlo, tanto vale usare quello. Che dovrebbe essere "Dog Whisperer - Uno psicologo da cani".
Forse.
Credo.
E comunque lo faccio fare a mio cuggino che sa usare il computer lui e cià tutti i programmi che servono scaricati dall'internet, e per 50 euro mi tira fuori qualcosa di meglio. Poi oh, se vuoi mandarmi un 7-8 demo complete io gli do un occhio e ti faccio sapere. Tanto cosa ci metti? 10 minuti se è tanto.

CyberLuke ha detto...

@Sauro: sei un Pdf, lo sai, questo vero?
@Izzy: ti sei fatto fregare da Sauro.