lunedì 6 luglio 2015

Chiusura dei commenti. Anzi, ancora no.


Una delle cose che sto prendendo in seria considerazione per questo blog, è la sospensione dei commenti.
La flessione delle visite, che, a sentire in giro, affligge qualunque blog (quanto ai forum, non ricordo neanche quando è stata l'ultima volta che ne ho frequentato uno) è solo uno dei responsabili del fenomeno, assieme la "deviazione" dell'attenzione su Facebook o Twitter, luoghi dove, tra l'altro (ed è capitato spesso) andavano a finire i commenti dei post, snobbando il modulo incorporato nel blog.
È una specie di evoluzione naturale del mondo digitale, la capisco e sarei uno sciocco se facessi finta di non vederla e un retrogrado se tentassi di oppormici.

Ma, per ora, i commenti rimangono.
Perché?
Perché mi sono reso conto che, seppur pochi o quasi inesistenti, tra i commenti una tantum compaiono alcune gemme che “ampliano” il contenuto di un post. I commenti sono un po’ il riflesso in scala ridotta di tutta Internet: l’80% è spazzatura, ma poi c’è quel 20% che ti fa apprezzare che esistano.
Ho sempre pensato ai commenti non come uno spazio per sentirmi dare ragione o attaccarmi da chi la pensa diversamente... ma piuttosto a un modo ma per avviare una discussione: supportando degli argomenti, o spiegandomi perché ho torto (come spesso accade) offrendo delle informazioni che non avevo considerato. 

Quindi, dò al modulo commenti un'altra possibilità e – contemporaneamente – la dò a voi, Fedeli Lettori. Aggiungete valore agli articoli semplicemente schiacciando i tasti della tastiera (in sette anni di vita di questo blog, mi è capitato di doverne eliminare solo due, quindi, tranquilli, non c'è un gran filtro da parte mia).

E credo che con questo ho detto tutto.
Per ora, perlomeno.

4 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Io non sempre contribuisco, commento soprattutto gli articoli rispetto ai quali penso di poter dire qualcosa che (appunto) arricchisca il post. In genere evito di commentare quando si parla (ad esempio) di cose della Apple... scriverei solo inutili banalità.
Comunque sono contento che non elimini l'opzione "commenti" ;-)

z4X0n ha detto...

Trovo che la bellezza dei Blog stia proprio nell'avere la possibilità di completare gli articoli scritti con le opinioni (o una semplice battuta) degli avventori del sito. E per lo stesso motivo odio Fb e altre piattaforme social con i suoi aridi "mi piace". Leggo il tuo blog da anni e da quello che mi pare aver inteso di te è che non credo tu abbia bisogno di incensare il tuo ego con i "Like"; anzi mi permetto di dire che tu abbia una reale propensione a scrivere e condividere i tuoi pensieri per una reale piacere di condivisione. Se dovessi contare le volte che ho risposto ai tuoi articoli mi basterebbero le dita delle mani, ma levare la possibilità di dire la mia mi spiacerebbe. Poi che dire... siamo a casa tua ed è giusto che tu faccia come credi. Spero solo che eliminare i commenti oggi, non ti faccia passare la voglia di scrivere articoli domani. Anche questa una decisione che avevi paventato tempo fa. TIENI DURO LUKE!

izzy ha detto...

Gatto nella caldaia.
Scusa ma non ho capito. Cosa centrano i social cosi con i commenti? Potrei capire di chiudere tutto il blog per spostarlo su un socialcoso, tanto ormai faccialibro è impostato come un blog. Ma che senso ha tenere aperto un blog senza commenti, per spingere la gente a doversi collegare ad un altro servizio per commentare?
I forum sono una cosa differente che fanno una funzione differente. Sui social cosi mostri le foto della tua vargina, sul blog racconti di quel giorno che ti sei fatta le foto alla vargina e poi le hai condivise con il mondo. Sui forum chiedi come fare a guadagnare popolarità, per sentirti rispondere che un buon sistema è postare foto della tua vargina. E probabilmente trovi qualcuno molto interessato a darti una mano.
I forum continuano a esistere nel contesto di community che si dà una mano.

Anonimo ha detto...

vabbè, io non uso nulla che sia anche solo vagamente social, perciò se chiudi i commenti dovrai fare (per sempre) a meno dei miei che essendo pochi (anzi, pochissimi) sono, per antonomasia, buoni (anzi, buonissimi). Vedi se ti vuoi accollare 'sto rischio... (il tuo indirizzo lo trovo in 4 & 4otto).

Nonu Aspis