mercoledì 16 settembre 2015

10 insopportabili stronzate che i designer ascoltano ogni giorno.


Serial Kolor è un'agenzia creativa pakistana, di cui potete ammirare i lavori QUI.
Negli anni, entrando in contatto con clienti di ogni tipo, hanno collezionato una serie di commenti e richieste da far dubitare che provenissero dal nostro pianeta.
Da qui la loro divertente serie di posterini Fuckilarious Bullshit Mars Edition, che mi sono preso la libertà di riadattare per il vostro sollazzo... sono riferiti in particolare al mondo della comunicazione, ma sono certo che anche voi, nel vostro orticello, ne avete sentite delle belle.
O – magari – ne avete dette voi stessi a qualcuno di noi.
Meditate, gente.

10 commenti:

Glauco Silvestri ha detto...

Difendo solo il 'ti ho chiamato per dirti che ti ho spedito una mail'. Lavorando con esterni che non cliccano sulla conferma di lettura, che non rispondono a mail importanti se non dopo giorni interi, a volte è meglio sottolineare a voce che c'è una mail, e sottointendere che DEVE essere letta subito.

Per il resto... Guarda, nel mondo della progettazione elettronica succede pure di peggio. Te lo assicuro!

CREPASCOLO ha detto...

Non abbiamo molto budget, ma questo potrebbe essere l'inizio di una lnga collaborazione è il segno che il finale di Casablanca è nel cuore dell'Uomo e lì resterà nei secoli.

CervelloBacato ha detto...

Eheh quella del ''Mi piace ma...'' l'ho detta qualche volta. E' che mi imbarazza dire a qualcuno che fa qualcosa per me che non mi garba. E' difficile dai! :)

iSDC ha detto...

Esperienza di oggi.
Da una settimana chiedo dei documenti ad un cliente che vanno prodotti in data odierna entro le 12.
Dopo mille solleciti, mi dice che me li ha inviati lunedì via fax.
Nulla.
Mi sono arrivati 5 altri fax ma non il suo (il mio fax funziona).
Ieri promette che me li manda in mattinata ma alle 23,00 arrivano le foto dei documenti (scattate con lo smartphone con una risoluzione pessima).
I documenti sono sbagliati.
Per sopperire alla mancanza dei suddetti lavoro fino alle 2 preparando diversi scenari e approfondendo una materia non mia (argomenti da commercialista).
Stamattina, dopo averlo cercato ripetutamente dalle 8.00 mi giura che alle 9,00 invia quelli giusti.
Mi arrivano alle 10,30.
Incompleti.
Inoltre, sono sempre delle foto (in prospettiva e poco illuminate) che provvedo a sistemare affinché siano decenti e leggibili.
Lo chiamo per tutto il resto della mattina per avere il resto della documentazione (2 pagine).
Non reperendo il cliente, preparo una memoria di raro equilibrio tra il detto e non detto sperando che nessuno noti la mancanza di alcuni dati.
Mi chiama 5 minuti dopo che ho depositato sul limite della scadenza.
*FACEPALM*

Dama Arwen ha detto...

@Glauco: invece a me la cosa che urta di più è proprio la telefonata per dire che mi è stata inviata un'email… soprattutto perché i clienti mi chiamano APPENA FINITO DI PREMERE IL TASTO DI INVIO e, porca paletta, il mio server non l'ha ancora ricevuta… quindi, che cazzo mi telefoni a fare subito???????
Il problema è che lo fanno anche quelli con cui lavoro da 15 anni, coi quali non esiste e non è mai esistito il problema della comunicazione o di ritelefonarsi, confrontarsi, parlare ecc.

Ariano Geta ha detto...

"Non mi piace ma non ti so dire perché" è geniale :-D

Matteo ha detto...

Se ne sente di ogni sorta. L'altro giorno mi hanno chiesto una cosa "più nel mio stile"... evidentemente non so fare le cose nel "mio stile", che a loro piace :D
@Glauco: io non credo che possa succedere qualcosa di peggio nella progettazione rispetto alla grafica, perché almeno lì siete scevri dalla valutazione estetica e dal "gusto personale". Se una cosa funziona, funziona, se no, no. Un grafico magari prepara un lavoro che (stilisticamente e comunicativamente) funzionerebbe alla grande, ma rischia sempre di scontrarsi col "gusto" del cliente, che magari boccia la proposta perché ha un disprezzo profondo per il verde o per le forme rettangolari...

CyberLuke ha detto...

@Glauco: ha ragione Dama. Se mi mandi un'email, tempo pochi minuti e me ne accorgo di sicuro. Se non è l'icona saltellante nel dock, è un segnale del cellulare, o dell'iPad. Specie quando nella telefonata si cerca di riassumerne goffamente il contenuto a voce. È tempo sprecato e aiuta solo a perdere la concentrazione.
E poi, sì, mi trovi d'accordo con Matteo: il lavoro creativo è di gran lunga quello più sottoposto alla bocciatura per motivi indefiniti, fatui e legati strettamente all'umore o al gusto personale del cliente. Ma magari sapessi programmare...

@Crepascolo: ogni volta che compare la parola "budget" nel discorso, è quasi sempre per sottolinearne l'assenza. Curioso.

@Cervello: non me lo dire.

@iSDC: ci si potrebbe riempire un libro di questa roba. Ma sul serio.

@Dama: vedi la mia risposta a Glauco.

@Ariano: lo fanno, lo fanno.

@Matteo: e dire che una volta questo era uno dei mestieri più belli del mondo. È incredibile a cosa sia scaduto negli ultimi 15/20 anni.

BlackBox ha detto...

Ahahahahahah! sono mie! Sono tutte mie!! XD
(le ho sentite tutte, e più di una volta ciascuna, ma la mia preferia, o più odiata se vuoi, è "mi piace, ma vorremmo vederne altre"! odio profondissimo grrrrrr)

pa ha detto...

la mia preferita, anche se la gara è tosta, è quella dello spazio bianco.
esistenzialista, direi.