sabato 9 gennaio 2016

Magic trackpad.


Ce l'ho da pochissimo, e ancora non mi ha preso, cosa che coi nuovi giocattoli Apple in genere mi accade dopo pochi minuti da che li ho tolti dalla scatola.
Colpa anche del Magic Mouse, così bello e preciso e versatile che avere una cosa diversa da lui sulla mia scrivania mi sembra, oggi come oggi, impossibile.

Magari lo provo qualche altro giorno e vi faccio sapere.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

saranno gli anni di portatile, ma ormai l'idea di muovere la scatoletta in giro per la scrivania mi pare scomodo.
soprattutto sulle scrivanie più "piene".
più tutte le gesture. vero è che le puoi fare anche sulla superficie touch del magic mouse, ma mi pare ben più piccolina.
insomma, io ad oggi il mouse non lo considererei manco più...

F

izzy ha detto...

Non credo ti debba aspettare un innamoramento nei confronti dei touchpad. Ti ci puoi trovare bene o male, ma non è che cambia il modo di usare il pc. Eppoi è enne volte meno preciso di un buon mouse (quindi probabilmente preciso quanto il magic ratto). Per la grafica penso continuerei a preferire un vero mouse (quindi non il magic ratto).

Massimo Mapelli ha detto...

Non rinunciare subito, sappi che le prime ore di utilizzo non saranno facili, ma dopo qualche giorno riuscirai a padroneggiarlo in maniera ottimale.
C’è anche chi ha provato ad utilizzare il mouse con la mano destra e il Trackpad con la sinistra, in modo da muovere il cursore con il primo e sfruttare le gesture con il secondo (ma il risultato non è dei migliori).
A mio parere, e per la mia esperienza, il Trackpad, se utilizzato bene, aumenta la produttività quotidiana e va a sostituire in maniera ottimale il classico mouse.