giovedì 4 febbraio 2016

Cosa faresti se potessi tornare indietro nel tempo... di un solo minuto?

Devon Avery (in veste di scrittore, produttore e regista) omaggia uno dei temi più amati dai cultori della fantascienza girando questo bellissimo corto sui viaggi nel tempo.
Ci sono pure i sottotitoli italiani, così lo capite tutti.
Spendeteci i vostri cinque migliori minuti della giornata.

9 commenti:

CREPASCOLO ha detto...

Temo ci sia un errore concettuale e lo dico da cronoviaggiatore all'antica - che si sposta un secondo alla volta nel futuro come spiega John Constantine nella mini The Book of Magic che non può viaggiare + velocemente come il bizzarro, inquietante Mister E - perchè il tizio che torna indietro nel tempo di un minuto non muore, ma salta in un multiverso che esiste un minuto indietro e che nasce proprio perchè tizio ha potuto tornare indietro mentre è sostituito da un gemello che vive un minuto avanti rispetto al minuto indietro. Ogni salto nel tempo in qualsiasi direzione genera quindi una nuova linea temporale.
Ho sperimentato la cosa due settimane fa. A casa con la madre di tutte le bronchiti, mi sono alzato dal divano dopo aver misurato la temperatura deciso a far rotta x la tachipirina. Uno sbalzo pressiorio mentre aggiravo il mobiletto davanti al divano e mi sono risvegliato mentre aderivo al parquet. Ho perso un secondo , forse una frazione di secondo. So per certo che la persona che si è rialzata vagamente gibollata è diversa da quella che è svenuta perchè l'altro me prima della botta non aveva il mio straordinario dono x la sintesi anche se poteva contare su di uno chassis senza bernoccoli. Un po' si vince, un po' no.

LUIGI BICCO ha detto...

Dai, divertente. Mi ha strappato un paio di risate in questo giorno in mezzo alla settimana dal sapore inutile (ma sempre meglio di mercoledì).
Comunque più che un minuto, la macchina torna indietro nel tempo di una manciata di secondi a piacimento. La cosa tornerebbe parecchio utile anche a me :)

pa ha detto...

davvero carino sììììì! sono un pò fissata con i viaggi nel tempo! (non quanto Crepascolo lo ammetto....)

CREPASCOLO ha detto...

Una altra delle mie fissazioni - superata solo dalla mia ossessione x le brioche salate ed i semi di zucca tostati da assumere con la buccia - è il viaggio al di fuori del tempo. Immagino di essere da qualche parte al di sopra ed al di fuori delle quattro dimensioni
( se consideriamo la partizione prima della famigerata Teoria delle Stringhe ) e di poter guardare giù ( non che giù sia il termine che meglio definisce la direzione ed il verso ) e contemplare le cose nel loro divenire o fingere di divenire ( sempre se consideriamo la TdS ).
Alex DeLarge che guarda senza poter chiudere gli occhietti prensili picassiani la storia dell'Uomo dal monolito nero al cyberbullismo. Mm. Roba da digerire con una tonnellata di semi di zucca...

Ettone ha detto...

bello, divertente e con un'idea di base molto buona...

CyberLuke ha detto...

Per quanto io sia affascinato dai viaggi nel tempo, temo che – anche concettualmente – siano impossibili.
O, comunque, credo che qualsiasi nostra azione, anche microscopica, genererebbe modifiche nel corso temporale enormi (Ray Bradbury docet). Insomma, uccidi un farfalla nel passato e nel futuro ti ritrovi con una dittatura mondiale.
Tornare indietro di un solo minuto potrebbe tornare utile in qualche occasione, anche se adesso me ne vengono in mente poche... certo, se il prezzo è morire in un'altra linea temporale...

BlackBox ha detto...

Ahahahahahahah! Bellissimo!!!
(ma, una macchina così figa usata solo per portarsi a letto una?!!?)

Neliel ha detto...

Sarebbe bello, ma un minuto è troppo poco!
Io andrei nel 16 agosto 1991 quando sono nata e vedermi crescere in tutta la mia esistenza ed aggiustare tutte le cose che sono andate "storte" nella mia vita..
sarebbe bello avere come maestro di vita te stessa, ma più matura..

paroleperaria ha detto...

è stupendo!!!! :)