giovedì 10 marzo 2016

Il più brutto casco avanzato tecnologicamente.

Il casco da motociclista del futuro esiste già, a quanto pare.
L'hanno sviluppato i tipi di Skully Helmets che hanno presentato il loro modello AR-1, in cui sono riusciti a far stare:
• sistema Head-Up Display (HUD), in grado di visualizzare informazioni sulla visiera
• telecamera posteriore a 180° (con visuale proiettata sulla visiera)
• GPS integrato
• app dedicata per lo smartphone
• Compatibilità Bluetooth (che permette di gestire anche le chiamate telefoniche in entrata e uscita)
• Comando vocale per la gestione di tutte le funzioni.

Più di tante ciance, però, potrà interessarvi il filmato di presentazione:

Il prezzo, poi, non sarà neanche così inavvicinabile: si parla di un migliaio di dollari, perfettamente allineato a quello dei caschi più evoluti attualmente in commercio.
Tutto bello, quindi?
No.
C'è l'estetica. Che, se non proprio scadente, di certo non è all'altezza di un prodotto talmente avanzato tecnologicamente.
Ora come ora, lo Skully AR-1 sembra un casco tradizionale, di quelli anche un po' economici, con una (antiestetica) gobba posteriore che sembra stata aggiunta all'ultimo momento. E, giusto per mostravi un paio di alternative, ve lo confronto con due caschi di budget persino inferiore.
Insomma, senza andare a scomodare Tron, un casco hi-tech che appaia anche come tale, si può fare.

Nessun commento: