mercoledì 25 maggio 2016

Il ritorno delle Hipstamatic.


I tempi in cui qualsiasi cosa fotografata con l'iPhone con l'app Hipstamatic si poteva mostrare in giro come un capolavoro vintage sono finiti. O, meglio, c'è ancora un mucchio di gente che lo fa e che su Instagram ci si è costruita una fama... ma di certo abbiamo capito tutti che tirare fuori scatti interessanti è più facile col corredino di filtri (di default o a pagamento) di una delle app di maggior successo di sempre.
Io ho iniziato a giochicchiarci col vecchio iPhone 3G (se volete, vi basta seguire il tag hipstamatic in questo blog per vederne qualcuna), per poi dimenticarmene quando ho cambiato cellulare e sistema operativo, lasciando il campo a milioni di neofotografi ansiosi di mostrare al mondo quanto erano belle le loro bottiglie con accanto un posacenere ricolmo – immortalate nella luce retrò di Hipstamatic.

Snobberie a parte (in cui, comunque, sono un campione), l'altro giorno mi sono trovato in una location che sembrava fatta apposta per essere fotografata, così ho acceso l'iPad e, prima che la batteria mi abbandonasse, ho catturato qualche scatto.
Alcuni non mi sembrano malaccio, così li posto qui, per tornare poi a riderne tra qualche anno.

Nessun commento: