martedì 11 ottobre 2016

La candela che profuma di Mac nuovo.


Una delle manifestazioni più singolari di tecno-feticismo è spacchettare un Macintosh nuovo.
Come il rito del té, disimballare un nuovo Mac ha portato ad alcuni tratti ritualistici distintivi: il computer arriva in casa, lo scatolone viene aperto, qualcuno scatta alcune fotografie per documentare l'unboxing sul Web, e si diffonde un caratteristico odore – un misto di Styrofoam e plastica appena modellata – che però, una volta posizionato il Macintosh sulla scrivania, è destinato a dissolversi e a scomparire in breve.
È un momento speciale, e chiunque abbia comprato un Mac nuovo sa precisamente di cosa sto parlando.
Ebbene, TwelveSouth ha avuto una di quelle idee che sulle prime vi sembrano delle cazzate gigantesche, ma un paio di riflessioni dopo siete lì a mugugnare dentro di voi: l'avessi avuta io.
Una candela che profuma come un Mac appena tirato fuori dall'imballo... per "rivivere ogni volta che lo desiderate l'emozione dell'unboxing".
La candela è 100% cera di soia, aromatizzata con menta, pesca, basilico, lavanda, mandarino e salvia. È fatta a mano e ha una durata dichiarata dalle 45 alle 55 ore.
Potete comprala QUI, costa 24 dollari, più le spese per farvela spedire a casa, e se pensate che sia overpriced, beh... sappiate che hanno già esaurito le scorte.
Pensate ancora che sia un'idea idiota?

1 commento:

Glauco Silvestri ha detto...

Penso che qualcuno dovrebbe fare una candela analoga con l'odore di nuovo di una automobile :-)