sabato 3 giugno 2017

Ducati Diavel Carbon.


Sono soddisfatto del mio Majesty 400.
Ha tutta la potenza che mi serve, è confortevole, versatile e affidabile. 
Ma, ogni tanto, mi si affianca al semaforo un oggetto di pregio come questa questo e, compulsivamente, mi viene da estrarre il telefono e controllare il mio saldo in banca: a cosa dovrei rinunciare per portarmi a casa una Ducati Diavel Carbon?
Un mucchio di roba, e per parecchio tempo.
Sovrastrutture in acciaio con finitura nero carbonio con saldature e rivetti a vista, sella in vera pelle, cover dei convogliatori in metacrilato, indicatori di direzione e luci di posizione a led, pedane retrattili, maniglione passeggero a scomparsa, cruscotto LCD, un pneumatico posteriore di larghezza esagerata.
E, sotto, un propulsore derivato dalla 1198 Superbike che, a spalancare la manetta del gas senza criterio, sono certo mi sparerebbe dritto sulla Luna.
Mi piace. Mi starebbe proprio bene.
Segno tra gli Oggetti Che Mi Renderebbero Più Felice.






2 commenti:

Izzy Fortune ha detto...

Moto come questa da oltre 230 chili sono inusabili al di fuori dell'autostrada. Anche a livello di potenza le trovo assurde. Se devo andare in paranoia ogni volta che apro l'acceleratore per evitare di cadere per terra, o avere millemila controlli elettronici di trazione e mappature... Poi per l'estetica è sempre questione di gusti, ma come tipologia di moto (naked) la concorrenza è piena, e posso scommettere che con una yamaha mt-07 ti diverti uguale se non di più (tutta la potenza che ti serve per cacarti sotto ma meno di 200 chili). E nuova costa 7000 euro. Di usate ce ne sono a pacchi sotto i 5000 con pochi chilometri. Invece di sognare... tanto alla fine la pura estetica trova il tempo che trova, è quando ci sali che ti rendi davvero conto se la moto è quella giusta per te. Per esempio a me le naked piacciono esteticamente, ma non mi trovo come posizione e stile di guida.

CyberLuke ha detto...

Interessante, Yamaha mt-07.
Cerco.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...