giovedì 23 marzo 2017

Una ragazza bugiarda (copertina)


Giusto qualche giorno fa vi parlavo di come edizioni diverse dello stesso libro  ricevono  spesso copertine diverse a seconda del mercato a cui sono destinati, o, anche, se  si guadagnano una ristampa  in una nuova collana o in un nuovo formato.
A volte, quando si tratta di dare alle stampe un'opera tradotta, la casa editrice non possiede i diritti di riproduzione della copertina originale,  e così ne commissiona  all'artista di turno una  completamente nuova,  spesso molto simile... ma diversa.
Me lo avete visto fare QUI.
Quello  di cui vi parlo oggi è un caso leggermente diverso: la commissione di una  copertina quanto più possibile simile a un dato modello, ma... destinata ad un'altra opera.


Questo che vedete in alto è The Gift, un thriller psicologico  della scrittrice inglese Louise Jensen.
È il modello a cui  mi è stato chiesto di fare riferimento per  realizzare un'illustrazione digitale partendo da zero, e  quelli che vedete qui sotto sono alcuni degli step intermedi della mia lavorazione in  Photoshop:

Alla fine,  con qualche minima modifica,  la mia copertina viene approvata e  utilizzata  per  una nuova opera editoriale, ed esce (giusto in questi giorni) nei negozi nella versione che vedete in apertura.
E, se state pensando che  si tratti  di un'operazione  scorretta, sappiate che, in editoria, accade molto più spesso di quanto  possiate immaginare: complice la crisi del settore,  gli editori si ritrovano ad adottare soluzioni rapide ed economiche per contenere i costi. Metteteci che non esiste un archivio universale delle copertine, e che l’artista – o l'agenzia – che detengono i diritti di utilizzo di un’immagine possono vendere la stessa a diversi editori, ed ecco che i doppioni si moltiplicano  sugli scaffali, anche se difficilmente andranno a coesistere nello stesso momento, considerato il periodo di turnover sempre più breve (ormai ampiamente inferiore ai sei mesi).
E, sì, sono d'accordo con voi: non è un mondo perfetto.
Welcome to the real world.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...