venerdì 12 giugno 2020

Lost, dal principio.


Qualche tempo dopo la trasmissione dell’ultimo, controverso episodio dell’ultima, controversa stagione di Lost, ci fu chi ipotizzò un sequel, un reboot, uno spin-off o comunque uno show connesso a una delle serie televisive di maggior successo di sempre, ma gli autori hanno sempre escluso questa possibilità.
Il co-creatore e produttore esecutivo Damon Lindelof dichiarò che "i personaggi originali non solo sono morti, ma ne abbiamo mostrato anche la loro esperienza post-morte", e non sarebbero potuti tornare in alcuna forma. Ma aggiunse anche che “ogni eventuale nuova versione di Lost dovrà presentare nuovi personaggi. Io e Carlton Cuse [produttore esecutivo] ci siamo sempre detti favorevoli a cose di questo tipo: Lost era più grande di noi e di J.J. C'è qualcosa di veramente eccitante nel fatto che George Lucas abbia venduto l'universo di Star Wars e ora le persone che sono cresciute da fan di quei film stiano facendo nuovi film. Forse la stessa cosa potrebbe accadere con Lost, in futuro." 
E allora, che ne direste di un prequel?
La storia dell’Isola risale praticamente all’alba dei tempi. Da raccontare ce ne sarebbe, dalle vicissitudini di Jacob e di suo fratello di duemila anni fa al training di Richard Alpert nel 1800, all’insediamento delle forze armate americane negli anni cinquanta e a quello della Dharma negli anni settanta – usando magari qualche “comparsata” di lusso di qualcuno del vecchio cast.
Il titolo? Facile.
Il posteranno promozionale? Già pronto.
E qua mi fermo, perché sono un designer, e non uno sceneggiatore.

2 commenti:

Guido P. ha detto...

Magari... ho i brividi al solo pensiero! E sì, ce ne sarebbe davvero tanta di roba di cui parlare e raccontare...

paroleperaria ha detto...

Wow, io sarei in prima fila! Molto bello il poster!
Il titolo è chiaramente perfetto :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...