martedì 31 marzo 2015

Boomstick Awards 2015.


In due righe: il Boomstick Awards è il premio che, dal remoto 2012, viene annualmente assegnato in rete da Book and Negative a sette blogger "cazzuti e meritevoli"(cit.). Si ispira al personaggio di Ash de L’Armata delle Tenebre, film che se Alex – che quest'anno mi ha insignito dell'ambito riconoscimento – sapesse che non ho mai visto probabilmente me lo toglierebbe d'ufficio.

Avendo il premio il carattere di una catena di Sant'Antonio, impone a chi lo riceve di nominare altri sette premiati. E visto che Germano, il suo creatore, è uno scassapalle di prima categoria, non solo vuole che vengano seguite le sue regole, ma anche che non vadano riscritte bensì copiaincollate. Che, per me, è anche fatica risparmiata:

1) i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore

2) i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione

3) i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto

4) è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite


Chi vince il Boomstick Award, può fregiarsi di QUESTO bannerino da esporre sul suo blog.
E questo è tutto, immagino... qui sotto, invece, trovate le mie nomination.
Anche se non siete tra i premiati, fatevi un giro su questi blog, che magari vi pigliano.


Ci sono tanti blog che parlano di cinema, ma quello di Chicken Broccoli è uno dei migliori.
Da sempre, il suo autore (che aggiorna con una costanza mai vista) rifugge il copia-e-incolla delle sinossi delle cartelle stampa delle case di produzione, e si lancia in analisi invariabilmente acute, sagaci e assolutamente esilaranti di tutto (o quasi tutto) quello che viene passato in sala ma anche no, dalle robe più vergognosamente mainstream alle produzioni indipendenti più misconosciute.
Chicken Broccoli è anche un bravissimo grafico, e nel suo blog, oltre valanghe di gif animate troverete gallery di poster cinematografici alternativi, chicche trovate per il web, memi e parecchio altro ancora.
Insomma, merita e merita davvero.

Germano è uno scrittore indipendente, un editor e un appassionato di cinema. Ha una filosofia tutta sua che non so quanto io potrei mai sposare... ma è bravo, cazzo.
Molti dei suoi ebook sono scaricabili e il bello è che quasi tutti meritano una lettura.
Uno dei miei sogni è scrivere con lui qualcosa a quattro mani (e la scorsa estate ci siamo andati anche vicino) ma per ora mi sono limitato a progettargli qualche copertina. Ed è un peccato, perché Germano è un talento puro e incontrollabile.

Il blog di Ariano non è uno di quelli urlati. Al contrario. Il suo stile pacato, lontano dalle titolazioni ad effetto acchiappa-click che tanto vanno di moda negli ultimi anni ti fa sentire a proprio agio come se fossi seduto a bere qualcosa sulla veranda di un localino con vista sul porto (cosa che per inciso dovremmo fare da tempo ma inspiegabilmente non ci siamo ancora messi d’accordo).
Riflessioni sulla vita, l’universo e tutto quanto (tranquilli, Ariano non è sborone come me nelle sue esternazioni), conversazioni immaginarie, incursioni nell’arte e un’ironia di fondo che rende tutto meno serioso di quanto potrebbe sembrare.
Da inserire nei bookmarks.


Luigi è un bravo illustratore.
Se non vi fidate di me, potete sempre guardare le sue cose sull’Internazionale, ma il suo blog non è certo solo una gallery della sua roba, anzi: è fatto con perizia, gusto ed è anche divertente da leggere.
Dentro ci troverete articoli e segnalazioni su grafici, fumettisti, illustratori e artisti noti e meno noti che Luigi si prende quotidianamente la briga di selezionare per voi.

Sulla rete Alex non è una sorpresa per nessuno.
Il suo blog è visitatissimo e, per certi versi, è di sicuro uno degli scrittori indipendenti più popolari degli ultimi anni.
Da anni confeziona storie solide, raccontate con mano sicura, coraggiosa, consapevole e testarda.
Ultimamente, poi, mi sembra persino più in forma e ispirato di una volta.
Leggete le sue robe, che non vi pentite.

Il blog di Glauco è uno dei più “razionali” in cui vi possa capitare di imbattervi. Aggiornato con quotidiana regolarità, sembra stare lì apposta per proporvi una rassegna di cinema, letteratura e tecnologia esposti con chiarezza, sintesi e pacatezza, alternati a stralci di diario personale che Glauco usa come spunto per parlare di ogni genere d’argomento.
Se fossi in voi, quei dieci minuti al giorno per leggere i suoi pezzi li spenderei al volo.

Chiudo con un blog femminile, non perché le donne siano meno brave a scrivere, semplicemente ne bazzico meno ma quando ne incontro uno come quello di Leonetta, ci torno sempre volentieri.
Nel suo blog ci sono idee narrative e squarci di vita vera rubati e ritrascritti, c'è leggerezza dell'anima, c'è lucida intelligenza, c'è un non banale romanticismo.
Inoltre, è una fan di Tommaso labranca, e già questo basta per rendermela simpatica.

6 commenti:

Hell ha detto...

Aggiudicato Chicken Broccoli, che non conoscevo. :D

Grazie delle belle parole, Luca!

Glauco Silvestri ha detto...

Questa poi non me l'aspettavo! E' parecchio che son fuori dal circuito dei 'blog meritevoli di menzione' e non pensavo che il mio piccolo angolo fosse tra i meritevoli.
Ti ringrazio molto Luca, soprattutto per la breve descrizione che fai del mio blog. Mi rinfranca davvero tanto :-)

Ma ora come faccio? Devo fare una catena? Argh, temo di non avere abbastanza blog (che attualmente seguo) da citare, specie perché molti son già stati citati. :-O

CervelloBacato ha detto...

Chicken Broccoli e Prima o Poi non li conoscevo ;) Li aggiungo al blogroll!

Ariano Geta ha detto...

Ti ringrazio per la nomination e soprattutto per le motivazioni che dai, davvero lusinghiere.
Il famoso drink da condividere in un bar portuale malfamato effettivamente ancora attende, prima o poi dovremo provvedere ;-)
Nel frattempo, se non dovessimo beccarci neppure sul web nei prossimi giorni, ti anticipo gli auguri di buona Pasqua :-)

LUIGI BICCO ha detto...

Vedo solo ora. Che dire? Le tue sono sempre parole belle belle belle.
Grazie, Luca ;)

gattasorniona ha detto...

Vedo adesso questo post (sono un po' rinco)! Ma grazie, è bellissimo, che meraviglia! :-)