giovedì 25 febbraio 2016

5 buone abitudini per i designer.


Alcuni suggerimenti non sono facilmente classificabili. In questo post ho cercato di raccogliere i migliori.
Creare immagini di qualità, avere a disposizione ottimo materiale promozionale, realizzare un portfolio impeccabile e gestire uno studio sono tutte attività che richiedono competenza e l’adozione di buone abitudini. Dedicate del tempo alla lettura di questi punti: alcuni potranno sembrarvi ovvi, altri stupidi ma – statene certi – hanno tutti la loro utilità.

1) Verificate costantemente che il cliente sia soddisfatto del vostro lavoro.
Molti di questi sono semplicemente troppo impegnati per telefonare e comunicarvi di aver ricevuto gli esecutivi. Telefonate voi per accertarvi che sia tutto al posto; è un gesto che richiede pochi minuti, ma che profuma di professionalità. Lo apprezzeranno.

2) Evitate di plagiare, copiare o imitare a tutti costi lo stile di qualcun altro.
Create il vostro stile. È un ottimo modo, anche se non l'unico, per suscitare un interesse autentico e durevole verso il vostro lavoro. In una parola, siate originali.

3) Laddove possibile, cercate di ottenere i riconoscimenti per l’immagine che avete creato. Se disponete di un sito web, chiedete al cliente di indicarlo nei crediti: difficilmente vi verrà negato. Aumenterà il numero di visite al vostro sito e aumenterà la possibilità di ottenere nuovi lavori,

4) Rispettate sempre le scadenze, salvo proroghe concordate. Se la scadenza è ingestibile, è inutile che vi mettiate a fare i salti mortali cerando di finire per tempo lavorando di notte. Aumentereste solo la possibilità di fare errori. Parlate chiaro e chiedete altro tempo per concludere il lavoro. Fatelo più tempestivamente che potete. La disponibilità a concedere proroghe è inversamente proporzionale alla vicinanza della scadenza assegnata.

5) Procuratevi delle copie della pubblicazione in cui vengono stampate le vostre immagini non appena questa viene distribuita. Se non riuscite ad ottenere delle copie gratuite, compratele. Finiranno nel vostro portfolio e rappresentano un investimento per commissioni future.

Nessun commento: